A- A+
Economia
Crisi, "Per mangiare le famiglie spendono meno di 500 euro al mese"

Nel 2013 la spesa media delle famiglie per i generi alimentari non e' arrivata a 500 euro al mese, con un calo delle quantita' acquistate del 12 per cento circa rispetto ai livelli pre-crisi e un budget che ritorna ai livelli degli anni ''60.

Lo afferma in una nota la Confederazione italiana agricoltori (Cia), in merito ai dati Istat diffusi oggi. La situazione economica del Paese e' cosi' critica che - spiega la Cia - un italiano su due continua a comprare solo l'essenziale con il risultato che nell'anno le vendite alimentari sono crollate sia nei supermercati (-1,3 per cento) che negli ipermercati (-1,9 per cento), restando in territorio positivo solo nelle cattedrali del ''low-cost'' (+1,6 per cento).

D'altra parte, oggi sono 6,5 milioni di famiglie che dichiarano di fare regolarmente la spesa nei discount pur di risparmiare. Il 42 per cento privilegia i ''formati convenienza'' e il 32 per cento abbandona i grandi brand per marche meno conosciute e prodotti di primo prezzo.

Ma e' chiaro - e' l'osservazione conclusiva della Confederazione - che se non si uscira' da questa fase di perenne emergenza, il Paese non ce la fara' a ripartire. Il governo deve prendere al piu' presto provvedimenti seri a sostegno delle famiglie, anche perche' senza ripresa dei consumi non ci puo' essere ripresa dell'economia.

Tags:
consumispesacia
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.