A- A+
Economia
Coronavirus, l'impegno globale del Gruppo Generali contro la pandemia
Fonte: LaPresse

L'impegno globale di Generali nella lotta contro il Coronavirus.

Con lo scoppio della pandemia di Coronavirus, il Gruppo Generali ha avviato iniziative finalizzate a tutelare le proprie persone (clienti, dipendenti, agenti, partner di business), e mantenere la continuità operativa.

In'intervista rilasciata al Corriere della Sera, il presidente di Assicurazioni Generali, Gabriele Galateri di Genola, ha ricordato come Generali, essendo una multinazionale, sia stata sin da subito in grado di intercettare rilevanti segnali dagli scenari che si stavano delineando in primo luogo in Cina, e prendere provvedimenti tempestivi dando vita in questo Paese alla prima polizza di protezione dal Covid-19 per i dipendenti delle piccole e medie imprese, in partnership con Nanyan Insure Tech.

Lo scorso 12 marzo, il CdA di Generali ha aperto un Fondo Straordinario Internazionale fino a 100 milioni, 30 dei quali da destinare subito all’Italia.

La Compagnia ha inoltre mobilitato la sua rete globale, esortando tutte le Business Unit ad attivarsi nel reperire e indicare i migliori fornitori per acquistare le attrezzature mediche necessarie, a cominciare dai respiratori. Oltre a ciò, in Italia il Gruppo ha già preso provvedimenti importanti.

Per tutelare la salute e la sicurezza dei dipendenti, Generali ha inoltre introdotto tempestivamente la pratica dello smart working, fornendo coperture specifiche in ambito salute e garantendo indennità in caso di interruzione dell’attività.

Inoltre, il Gruppo ha avviato una campagna per ricordare ai clienti che nelle loro polizze sono comprese importanti forme di assistenza per consulti medici, indennità in caso di ricoveri e forme di tutela per il nucleo familiare e  la sospensione, proroga e dilazione dei premi per coperture vita e danni.

"Il nostro compito - ha spiegato Galateri al Corriere - è, oggi più che mai, prendere le iniziative che esprimono i valori che il gruppo rappresenta con il proprio purpose, cioè consentire alle persone un futuro più sicuro con la volontà di essere partner di vita dei clienti".

Il fondo è, infatti, rivolto "prioritariamente" all'Italia, ma ha copertura internazionale. "Nelle assise mondiali  - ha proseguito Galateri nell'intervista - spingiamo perché si arrivi a una condivisione e concertazione globale. Abbiamo anche chiesto si anticipi il G20".

Generali: un'azione globale contro il Coronavirus

L'azione di Generali nella lotta contro il Coronavirus ha assunto sin da subito una portata globale: il Gruppo ha infatti mobilitato tutte le sue Business Unit dando vita a iniziative volte ad assistere ancora più tempestivamente ed efficacemente i propri clienti in un periodo delicato come questo.

Generali China Insurance, ad esempio, è stata la prima a sviluppare una polizza di protezione da Covid-19 per gli impiegati di piccole e medie imprese nel paese, in collaborazione con il partner Nanyan InsurTech. Tra le altre iniziative si ricordano l’estensione dei piani assicurativi esistenti per individui e PMI e la donazione a fondazioni al fine di sostenere l’offerta di cure mediche e di fornire dispositivi di protezione nelle aree più colpite.

Generali Deutschland ha reso possibile il trasporto da Monaco all’Italia di 1500 tute mediche donate dalla Cina, occupandosi della logistica interna e lavorando con Air Dolomiti, la controllata italiana di Lufthansa, e l’Ambasciata d’Italia a Berlino.

Generali Switzerland ha avviato un'iniziativa finalizzata a mitigare l’isolamento delle persone. Tra le attività proposte da “Eroi contro la solitudine”, questo il nome dell'iniziativa, figurano le telefonate di impiegati e agenti di Generali alle persone a rischio per informarsi sul loro stato di salute, la creazione di una piattaforma per mettere in contatto tutti coloro che lo desiderano, e la possibilità di coinvolgere associazioni, imprese e ONG.

L'impegno di Generali Italia si è concretizzato attraverso le nuove coperture del pacchetto GeneraSalute, l'assicurazione rivolta alle imprese. Con il supporto di Europ Assistance è stato inoltre attivato un servizio gratuito di assistenza telefonica per tutti i dipendenti e gli agenti del Gruppo in Italia (incluse le loro famiglie) per offrire informazioni mediche certificate, una valutazione medica in caso di sintomi influenzali, supporto psicologico e un servizio di assistenza per coloro che sono in quarantena obbligatoria, per monitorarne periodicamente lo stato di salute. Infine, con Das, la compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, è stato creato uno “sportello legale” per le problematiche legate alla diffusione del virus e agli interventi necessari per il contenimento dell’epidemia.

In Grecia, è stato esteso a 30 giorni il periodo di avviso di rinnovo per tutti i prodotti Protection disponibili. La Business Unit ha inoltre deciso di derogare all’esclusione della pandemia in caso di infezione da Covid-19 per i titolari di polizze, oltre a offrire indennità da ricovero giornaliere e rimborsi in caso di decesso.

In Polonia, attraverso Europ Assistance Poland, è stato creato un call center attivo 24/7 per fornire informazioni ai clienti relativamente alle precauzioni da adottare in caso di spostamenti e alla prevenzione dell’infezione.

In Repubblica Ceca, grazie a un contributo finanziario di Generali Investments CEE pari a 1,5 milioni di corone ceche, il Comitato di Buona Volontà della Olga Havlová Foundation ha creato un Fondo di sostegno agli anziani per garantire alle persone sole approvvigionamento di cibo, farmaci e assistenza medica.

Hong Kong è stata offerta una copertura da Coronavirus a partner di business e clienti (per integrare vari tipi di piani di assicurazione sulla vita) che consiste in indennità da ricovero e in caso di decesso.

Il Gruppo ha specificato che attualmente sono in fase di sviluppo numerose altre iniziative per sostenere dipendenti, partner e clienti.

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusgeneraligruppo generalicoronavirus gruppo generaligenerali group coronavirus
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Con la quarantena città vuote Grosso problema per i piccioni

    Coronavirus vissuto con ironia

    Con la quarantena città vuote
    Grosso problema per i piccioni


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes si conferma leader nel settore elettrico tra i costruttori premium

    Mercedes si conferma leader nel settore elettrico tra i costruttori premium

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.