A- A+
Economia

Ci sono i 3160 falsi invalidi che, in barba a ogni controllo, percepiscono una pensione non dovuta. Ci sono amministratori pubblici che spendono e spandono nonostante la crisi e imprenditori paludati che incassano incentivi senza realizzare nulla. I parassiti dello Stato sono costati alle casse pubbliche 1,5 miliardi.

E' il frutto dei 12.500 interventi eseguiti dalla Guardia di Finanza dall'inizio dell'anno. Oltre 8 mila i responsabili di truffe ai danni delle casse pubbliche sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria, 51 tratti in arresto, mentre altri 3.350 responsabili di sperperi e cattiva gestione di denaro pubblico sono stati segnalati alla Corte dei Conti per danni erariali.

In 7 mesi le fiamme gialle hanno scoperto finanziamenti ed aiuti indebitamente richiesti o percepiti per 1 miliardo di euro e denunciato oltre 3 mila falsi invalidi e beneficiari di indebite erogazioni previdenziali ed assistenziali. Scorrendo l'elenco delle malefatte, si scoprono casi incredibili.

L'azione di contrasto dei reparti della Guardia di Finanza  hanno indagato sull'esenzione dai ticket sanitari e sulla percezione di prestazioni sociali agevolate quali assegni per il nucleo familiare, buoni libri e mense scolastiche, agevolazioni per tasse universitarie, etc.: oltre metà dei casi controllati sono risultati irregolari ed i benefici non dovuti perché concessi sulla base di false attestazioni reddituali.

Più consistenti sono, invece, le frodi al bilancio nazionale e comunitario che sottraggono risorse stanziate per la crescita e lo sviluppo economico del Paese. Le casistiche più ricorrenti riguardano progetti finanziati dallo Stato o dall'Unione Europea non realizzati o completati, ma anche truffe ai danni dell'INPS e degli altri enti previdenziali in relazione ad erogazioni percepite in assenza dei requisiti.

 

Tags:
danno erarialefalsi invalididisabili
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.