A- A+
Economia

L'Italia non e' commissariata e quindi decide per se come raggiungere il limite del deficit al 3% del Pil. Lo ha detto il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Maurizio Lupi, intervendo dall'Ance, rivolgendosi al commissario europeo Olli Rehn. ''Il rigore senza crescita non ci porta da nessuna parte - ha detto Lupi -. Voglio dire a Rehn che va bene il tetto del 3%, ma non siamo commissariati e come raggiungere tale tetto lo decide l'Italia non l'Europa''.

Il commissario Ue aveva minacciato di intervenire in caso di sforamento. Più smussati i toni dei ministro Zanonato e Baretta. Il primo è certo che il governo riuscirà a rispettare gli impegni. Il secondo rassicura: "Non servirà una manovra correttiva". 

Tags:
deficituelupi

in evidenza
Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

Un'estate bollente- FOTO

Nargi, che sirena al tramonto
L'ex velina infiamma Instagram


casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.