A- A+
Economia
Draghi: "Pronti ad agire contro la bassa inflazione"

Il voto costringe Draghi a muoversi nella stratta via definita dalla tenuta di Angela Merkel e dall'ascesa degli euroscettici. La prima conseguenza arriverà il 5 giugno, con il taglio dei tassi, ormai dato per scontato. Draghi conferma:  "L'apprezzamento dell'euro sta pesando sulle dinamiche dell'inflazione nell'Eurozona", ha dichiarato durante il vertice annuale dei banchieri centrali di Sintra. L'Eurotower sta "monitorando con attenzione il tasso di cambio e le dinamiche del credito" e resta pronta ad agire se la tendenza al ribasso dei prezzi continuerà a preoccupare.

La Bce "non e' rassegnata a lasciare l'inflazione troppo bassa per troppo a lungo". Draghi ha ribadito di prevedere che "l'inflazione resti bassa per un periodo prolungato di tempo per poi ritornare gradualmente verso il 2%" ma ha aggiunto che, in questo contesto, la Bce "deve stare particolarmente attenta a una potenziale spirale negativa di bassa inflazione e caduta delle aspettative di inflazione". "Dobbiamo essere preparati se questi rischi emergeranno", ha concluso Draghi, "la nostra responsabilita' e' restare in guardia di fronte ai rischi che l'inflazione non ritorni al 2%".

Tags:
draghiueeuropeevoto
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla

Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.