A- A+
Economia
Enel, collocato Sustainability-linked bond da 3,5 miliardi di euro

Enel, collocato Sustainability-linked bond da 3,5 miliardi: richieste in esubero di 3 volte per 11mld

Enel Finance International N.V (EFI), società finanziaria di diritto olandese controllata da Enel S.p.A. ha lanciato oggi (ieri per chi legge) sul mercato Eurobond un “Sustainability-Linked bond” multi-tranche rivolto agli investitori istituzionali per un totale di 3,5 miliardi di euro”.

É quanto si legge nel comunicato diramato dalla società, che porta la data del 21 settembre. “Contestualmente, come indicato di seguito, EFI ha lanciato un'offerta pubblica volontaria non vincolante (“Tender Offer”) per il riacquisto parziale di tre serie di obbligazioni convenzionali in circolazione denominate in dollari USA, per un importo target complessivo massimo di 1,5 miliardi di dollari USA, accelerando così il raggiungimento degli obiettivi di Gruppo legati al rapporto tra le fonti di finanziamento sostenibile e l'indebitamento lordo totale del Gruppo stesso”.

Alberto De Paoli, CFO di Enel, ha così commentato: “Con le operazioni che annunciamo oggi, attraverso le quali emettiamo nuovi Sustainability-Linked bond, offrendo di riacquistare, al contempo, obbligazioni convenzionali in circolazione, rafforziamo il nostro impegno ad accelerare la crescita della finanza sostenibile, in linea con gli impegni assunti all'interno dell'iniziativa della CFO Taskforce promossa dal Global Compact delle Nazioni Unite”.

La nota di Enel precisa che “la nuova emissione è legata al raggiungimento dell'obiettivo di sostenibilità di Enel relativo alla riduzione di Emissioni Dirette di Gas Serra (Scope 1), contribuendo all'obiettivo di sviluppo sostenibile 13 (Lotta contro il cambiamento climatico) delle Nazioni Unite e in linea con il Sustainability-Linked Financing Framework del Gruppo. L'operazione fa seguito ai precedenti “Sustainability-Linked bond” emessi da EFI lo scorso giugno, per un totale di 3,25 miliardi di euro, e lo scorso luglio, per un totale di 4 miliardi di dollari USA.

L'obbligazione, garantita da Enel, ha ricevuto richieste in esubero per più di 3 volte, totalizzando ordini complessivi per un importo pari a circa 11 miliardi di euro ed una significativa partecipazione di Investitori Socialmente Responsabili (SRI), consentendo al Gruppo Enel di continuare a diversificare la propria base di investitori. Il successo della nuova emissione è un chiaro riconoscimento della strategia sostenibile del Gruppo e della sua capacità di generare valore, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dalle Nazioni Unite.

Il valore della sostenibilità si è riflesso ancora una volta sulla domanda e sulle meccaniche di pricing dell'emissione”. “Si prevede che i proventi dell'emissione finanzino l'ordinario fabbisogno finanziario del Gruppo e il riacquisto parziale delle tre serie di obbligazioni convenzionali denominate in dollari USA oggetto della Tender Offer”, conclude, infine, la nota della società.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    enelbondsustainability-linked bondsostenibilitàgreen
    i più visti
    in evidenza
    E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

    Corporate - Il giornale delle imprese

    E-Distribuzione celebra Dante
    Il Paradiso sulle cabine elettriche


    casa, immobiliare
    motori
    Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”

    Heritage di Stellantis protagonista ad “Auto e Moto d’Epoca 2021”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.