A- A+
Economia
Energia, Cisl: "150mila lavoratori a rischio. Pronti a mobilitazione"

ENERGIA: CISL E FLAEI CISL "150 MILA LAVORATORI A RISCHIO"

''Non capiamo il perché debba essere destrutturata un'attività che funziona bene, come quella del settore elettrico, per come lo abbiamo conosciuto fino ad ora. Il governo ascolti tutte le parti interessate e si domandi perché auspichiamo tutti la stessa soluzione, capisca la gravità delle conseguenze cui potrebbe condurre l'applicazione dell'articolo 177 del Codice degli appalti, con l' esternalizzazione dell'80% degli appalti, mettendo in discussione così anche l'articolo 41 della nostra costituzione''. Così in una nota congiunta il segretario confederale della Cisl, Andrea Cuccello ed il segretario generale della Flaei Cisl, Amedeo Testa.

''Non capiamo il recepimento di una direttiva europea che - affermano - per come dovrebbe essere applicata, non trova riscontro in alcun altro paese europeo. La nostra richiesta è semplice: l'articolo 177 deve essere fermato''. Altrimenti, sottolineano CUCCELLO e Testa "150 mila lavoratori sarebbero a rischio occupazione e centinaia di aziende potrebbero avere contraccolpi ferali". Questo problema, concludono "non riguarda solo i dipendenti del comparto elettrico, ma pure le aziende. Tutti devono fare la loro parte. Noi pronti alla mobilitazione''. 

Commenti
    Tags:
    energia cisllavoratori a rischiolavoratori energielavoratori cislcisl lavorocisl lavoratori
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Covid vissuto con ironia

    Guarda la gallery

    Covid vissuto con ironia


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

    Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.