A- A+
Economia

Eni annuncia che e' stata avviata la produzione del primo olio del giacimento giant di Kashagan, situato offshore 80 chilometri a sud est di Atyrau, in Kazakhstan, nel Mar Caspio settentrionale. Si tratta, spiega una nota, di un "passo storico per uno dei piu' grandi giacimenti petroliferi scoperti negli ultimi 40 anni e uno dei progetti industriali piu' complessi a livello mondiale". Eni partecipa con il 16,81% al consorzio per lo sviluppo di Kashagan e attraverso Agip KCO e' responsabile dello sviluppo e della messa in produzione del campo.

Gli altri partner del consorzio, rappresentato dall'operatore NCOC (North Caspian Operating Company) che opera nell'ambito del North Caspian Sea Production Sharing Agreement (NCSPSA), sono KazMunayGas (16,81%), ExxonMobil (16,81%), Shell (16,81%), Total (16,81%), ConocoPhillips (8,4%) e Inpex (7,56%). Nella fase iniziale la produzione crescera' fino a 180.000 barili al giorno. Successivamente la produzione aumentera' progressivamente fino a raggiungere 370.000 barili di olio equivalente al giorno. Kashagan e' uno dei piu' grandi giacimenti petroliferi scoperti negli ultimi 40 anni, con riserve stimate in circa 35 miliardi di barili di olio in posto. Considerate la dimensione e le caratteristiche tecniche, ambientali e logistiche, Kashagan rappresenta uno dei progetti industriali piu' complessi e sfidanti realizzati a livello mondiale.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
eniscaronipetrolio
i più visti
in evidenza
Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

Scatti d'Affari

Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte


casa, immobiliare
motori
Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico

Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.