A- A+
Economia
I carabinieri sgominano Shanghai money , oltre mezzo milione di euro falsificato

Euro falsi per un valore di oltre mezzo milione di euro. Un'organizzazione importava dalla Cina in Italia monete false da uno e due euro ed era pronta a mettere in circolazione nei giorni dello shopping natalizio piu' di 300.000 pezzi. Lo hanno scoperto i carabinieri della Compagnia di Palermo Piazza Verdi e della Sezione Operativa del Comando Antifalsificazione monetaria di Roma, che hanno eseguito un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura di Palermo, nei confronti di 12 persone accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla falsificazione, introduzione nello stato e spendita di monete falsificate.

L'operazione, che i carabinieri hanno chiamato "Shanghai money" si è articolata tra le provincie di Palermo, Napoli, Salerno e Cosenza dove operava il gruppo criminale che si occupava dell'approvvigionamento e della distribuzione di monete contraffatte 'made in China'. I falsari erano molto abili: secondo gli investigatori erano di altissima qualita' le monete che arrivavano in Italia dalla Repubblica popolare cinese. Nell'ambito dell'indagine e' stato eseguito il piu' importante recupero di monete false dall'introduzione dell'euro, con il sequestro di un container imbottito con 306.000 monete da uno e due euro, per un importo pari a 556.000 euro.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
eurofalsicina
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.