A- A+
Economia


 

merkel

Un mezzo flop l'asta dei Bund a 10 anni con rendimenti ai massimi dall'aprile 2012 a fronte di richieste che hanno coperto di poco l'offerta. La Germania ha emesso 4,04 miliardi di titoli di Stato all'1,66%, tasso ai massimi da aprile e il tasso di copertura è stato di 1,2 rispetto a 1,7 dell'asta di gennaio.

Sono lontani dunque i rendimenti negativi corrisposti nel 2012. Secondo gli operatori, è l'ulteriore segnale che la situazione nell'area Euro si sta stabilizzando. Sul mercato c'è meno ricerca di sicurezza e più di rendimento.

L'esito dell'asta di Bund a febbraio 2023 "è debole", ed è stata coperta "solo di poco", ha sostenuto in una nota Lyn Graham-Taylor, fixed-income strategist di Rabobank, per il quale il risultato "può essere spiegato con il generale aumento della propensione al rischio e anche con posizioni attendiste in vista delle elezioni italiane".

"I rendimenti sono in rialzo, ma questo era prevedibile e se la situazione dell'area Euro si stabilizza potrebbero anche arrivare a fine anno al 2%", ha affermato invece Angelo Drusiani, gestore obbligazionario di Banca Albertini Syz. L'esperto ha aggiunto che "c'è stato un calo della domanda dei titoli" dal momento che sul mercato c'è meno ricerca di sicurezza e più di rendimento.

Tags:
esuropaastabundrendimenti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.