A- A+
Economia
Fatturazione elettronica, oggi scatta l’obbligo

Da oggi tutti i fornitori della pubblica amministrazione avranno l'obbligo della fatturazione elettronica. Saranno più di 12mila gli enti coinvolti, dalle Regioni ai Comuni, passando per scuole, università, Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e aziende del servizio sanitario nazionale. L’obiettivo è raggiungere 42.361 uffici pubblici e oltre un milione di aziende.

Secondo alcune stime si tratta di 50 milioni di documenti l’anno che da oggi invaderanno le caselle di posta elettronica e gli archivi digitali di tutte le amministrazioni della Penisola.

La fattura elettronica persegue l'obiettivo di consentire una semplificazione nella fatturazione e registrazione delle operazioni imponibili. Dal 6 giugno 2014 la fattura elettronica è diventata obbligatoria nei confronti di ministeri, agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza e assistenza sociale censiti nell'elenco Istat. Dal 31 marzo 2015 l'obbligo di fatturazione elettronica si estende alle operazioni verso tutte le altre amministrazioni pubbliche

Tags:
fattura digitaleobbligooggi

in evidenza
Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"

tweet invecchiati male

Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"


motori
La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.