A- A+
Economia

Nuovamente una scelta ardita per uno spot Fiat. Stavolta si tratta della 500 Abarth Cabrio, per la quale gli uomini marketing di Marchionne hanno deciso di puntare sul body painting.

Nello spot compaiono una dozzina di artiste, modelle e contorsioniste avvinghiate a formare la vettura italiana con un effetto a dir poco soprendente. E' difficile infatti in un primo momento accorgersi che l'auto è in realtà fatta di copri umani, fino a quando le modelle non iniziano a muoversi.

L'opera è stata resa possibile grazie all'artista americano Craig Tracy e all fotografo RJ Muna.  E lo slogan è fin troppo chiaro: "Fatta di puri muscoli".

Nel video si vedono le principali fasi del backstage e le tecniche utilizzate dai vari artisti per coordinare la posizione delle modelle e rendere la vettura il più reale possibile e l’iniziativa è stata organizzata con il supporto di Fiat US.

La Fiat 500C Abarth che (in Italia è la Abarth 500C), versione Abarth della 500 cabriolet è equipaggiata con un motore 1.4 MultiAir da 160 CV e 230 Nm di coppia, abbinato a un cambio manuale a cinque rapporti. L'accelerazione da 0 a 100 km/h si attesterà poco al di sopra dei 7 secondi.

A livello estetico presenta un look aggressivo e sportivo tipico delle vetture dello Scorpione, con assetto ribassato, cerchi di lega da 16 pollici e minigonne sportive mentre ìl peso è superiore a quello della berlina di 15 chilogrammi.

Tags:
fiatabarth500body paintingdonne nude

i più visti

casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.