A- A+
Economia

Tra i motivi per i quali l'agenzia Fitch, confermando il rating sovrano dell'Italia, ha mantenuto l'outlook negativo vi e' il rischio di "una nuova tornata di turbolenze politiche" che "avrebbe come risultato la paralisi dell'economia e delle politiche fiscali e l'incapacita' di rispettare gli impegni costituzionali e comunitari di un pareggio di bilancio" e potrebbe quindi far scattare un declassamento. E' quanto si legge in una nota.

Tra gli altri fattori di rischio vi sono inoltre, secondo Fitch, "un aggravarsi della recessione che "minerebbe gli sforzi di consolidamento fiscale e potrebbe inoltre indebolire il sostegno politico al percorso di consolidamento" e "una significativo fabbisogno di capitali pubblici del settore finanziario, in aggiunta ai 4,1 miliardi di euro gia' iniettati nel Monte dei Paschi di Siena, nel contesto - ad esempio - dell'imminente 'asset quality review' della Bce".

A favorire un consolidamento del rating, conclude l'agenzia, contribuirebbero invece "una ripresa economica solida che sostenga il consolidamento fiscale in corso, la fiducia che il debito pubblico abbia raggiunto il picco e si ponga su uno stabile percorso al ribasso e ulteriori riforme strutturali che aumentino la competitivita' e il potenziale di crescita dell'economia italiana".

Tags:
fitchitaliadowngrade
i più visti
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani


casa, immobiliare
motori
Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.