A- A+
Economia

Migliorera' al 2,7% il rapporto deficit/Pil italiano nel 2014, secondo il Fondo monetario internazionale che per il prossimo anno prevede un ulteriore discesa all'1,8%. Le stime sono sostanzialmente in linea con quelle contenute nel Def, che fissa l'indebitamento per quest'anno al 2,6%. Il livello del debito italiano viene previsto al 134,5% del Pil quest'anno e al 133,1% il prossimo.

Le stime sono contenute nel Fiscal Monitor che non contempla le recenti misure fiscali "annunciate dal nuovo governo solo dopo la finalizzazione delle proiezioni Weo e che pertanto non sono incluse in questi dati", precisano gli economisti di Washington. Il debito italiano restera' invece ancorato sopra il 120% almeno fino al 2019, guadagnandosi la maglia nera tra i Paesi emergenti, dopo Giappone e Grecia. Sul fronte del deficit, il passo verso l'azzeramento appare piu' accentuato con uno 0,2% del Pil nel 2018 e nel 2019.

 

Tags:
fmideficitgoverno renzi

in evidenza
Natale gender free : al bando gli spot dei regali "sessisti"

La legge che crea polemica

Natale gender free: al bando gli spot dei regali "sessisti"


motori
Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.