A- A+
Economia
Fnac: i negozi di Milano, Verona, Napoli da maggio diventano Trony

Sono bastati pochi giorni per rendere effettivo quanto annunciato: Dps Group ha completato il processo di acquisizione dei punti vendita Fnac di Milano, Verona e Napoli che saranno convertiti all'insegna Trony.

L'annuncio arriva da Dps group, socio del gruppo Gre-Trony, che ha di recente completato il processo di acquisto di cinque negozi Fnac avviato nel 2013.

Il primo negozio interessato sara' quello di via Torino a Milano, che aprira' i battenti con il nuovo marchio il 14 maggio; il 22 maggio tocchera' poi agli altri due negozi interessati.

Il termine dei lavori di ristrutturazione e' previsto entro l'estate 2014, per un investimento totale di oltre 3 milioni di euro. Il cambio "punta a garantire l'uniformita' del marchio sul territorio, l'ampliamento dell'offerta in segmenti hi-tech di ultima generazione e l'ottimizzazione degli investimenti dal punto di vista commerciale". A Milano e Verona sara' garantita la continuita' del calendario di eventi musicali.

Tags:
fnactronynegozi
i più visti
in evidenza
Non solo caldo africano... Attenti ai temporali violenti

Meteo, eventi estremi

Non solo caldo africano...
Attenti ai temporali violenti


casa, immobiliare
motori
WRC, Rovanperä domina al Rally Safari

WRC, Rovanperä domina al Rally Safari

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.