A- A+
Economia
draghi

I dati sul settore manifatturiero Usa e la crescita sotto le attese della spesa per le costruzioni in aprile spaventano le borse europee che chiudono in ribasso. A Londra l'indice Ftse 100 cede lo 0,88% a 6.525,12 punti, a Parigi il Cac arretra dello 0,71% a 3.920,67 punti mentre a Francoforte il Dax scivola dello 0,76% a 8.285,80 punti. Male anche Milano che segna la performance peggiore a -0,91% e Madrid -0,44%. Wall Street contrastata. 

Sul listino milanese, giù le banche a eccezione di Mps (+1,12%); brillante Fiat (+3,27%) dopo i dati record sulle immatricolazioni di Chrysler negli Usa, contrastati gli energetici. Pirelli, sospesa in mattinata insieme a Camfin, e' rimasta congelata per l'intera seduta in attesa del comunicato ufficiale sul riassetto.

In giornata, Piazza Affari era riuscita a resistere in positivo, nonostante le parole del presidente della Bce Mario Draghi che si aspetta una "ripresa molto graduale" dell'economia dell'Eurozona "nell'ultima parte dell'anno". E' quanto ha affermato il presidente dell'Eurotower, Mario Draghi, durante una conferenza a Shanghai. "La situazione economica nell'area euro resta difficile ma c'e' qualche segnale di una possibile stabilizzazione", ha sottolineato Draghi, "il nostro scenario di base continua a essere una ripresa molto graduale che inizi nell'ultima parte dell'anno in corso".

 

 

Tags:
mercatiborsespreadpiazza affari

in evidenza
"Le intercettazioni sono una forma di sputtanamento, i cinesi sono più liberali di noi". Il graffio della Chirico

Guarda il video

"Le intercettazioni sono una forma di sputtanamento, i cinesi sono più liberali di noi". Il graffio della Chirico


motori
Renault presenta la sua prima collezione di NFT “genR5”

Renault presenta la sua prima collezione di NFT “genR5”

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.