A- A+
Economia

Le borse europee chiudono negative. Pesa il calo del 3% della borsa di Mosca, che arretra sulla scia dell'ipotesi di nuove sanzioni per la crisi ucraina e dopo la decisione della corte arbitrale dell'Aja, che ha condannato la Russia al risarcimento di 50 miliardi di dollari agli ex azionisti di Yukos, per averne confiscato gli asset. A Milano il Ftse Mib segna -0,59% a 20.939,08 punti. Parigi, in controtendenza, guadagna lo 0,33% a 4.344,77 punti. Francoforte perde lo 0,48% a 9.598,17 punti e Madrid arretra dello 0,08%. Negativa Londra con -0,05% a 6.788,07 punti.

PIAZZA AFFARI - Chiusura in ribasso per la Borsa nella prima seduta della settimana, con l'indice Ftse Mib che registra una perdita dello 0,59%, a 20.939 punti, mentre l'All Share cede lo 0,58%. Per Piazza Affari una performance tra le peggiori in Europa, insieme a Francoforte. Dopo un avvio vivace (massimo del +0,8%), il listino ha fatto dietrofront, toccando nel pomeriggio un minimo del -1,1%, condizionato dalla debolezza dei titoli bancari, che hanno pesato sull'indice. Minima invece sembra essere stata l'influenza di Wall Street e dei dati Usa deludenti sulle vendite di case e sull'indice Pmi.

TITOLI DI STATO - E' andata bene l'asta di Ctz e Btpei con il collocamento di 2,25 miliardi di Ctz al rendimento lordo di 0,428%, minimo storico, e il collocamento di 445 mln di Btpei a 15 anni al rendimento di 1,66% e di Btpei a 5 anni per 555 mln al rendimento di 0,25%. Per i Ctz 24 mesi la scadenza e' del 29 aprile 2016; per i Btpei a 15 anni la scadenza e' il 15 settembre 2026 e per i Btpei a 5 anni la scadenza e' del 15 settembre 2018.

SPREAD - Spread in leggero calo. Il differenziale tra Btp decennali e omologhi tedeschi termina la sua corsa a 153 punti, contro i 156 punti dell'apertura. Il rendimento e' al 2,67%. Bonos/Bund a 135 punti, con un rendimento al 2,49%.

TOKYO - Dall'altra parte del globo, secondo rialzo consecutivo alla Borsa di Tokyo, che ha fatto registrare i nuovi massimi da sei mesi grazie al clima di ottimismo tra gli investitori nipponici sulle prospettive dei profitti societari. Al termine delle contrattazioni l'indice Nikkei dei 225 titoli-guida si e' issato cosi' a quota 15.529,40 dopo aver guadagnato 71,53 punti pari allo 0,46%: non saliva tanto dal 23 gennaio scorso. Analogo l'andamento odierno del Topix relativo all'intero listino, che a sua volta e' cresciuto di 4,72 punti pari allo 0,36% per attestarsi in chiusura a quota 1.286,07.

Tags:
borse

in evidenza
"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022


casa, immobiliare
motori
Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go

Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.