A- A+
Economia
La Fondazione vende un altro 6,5%. Montepaschi-boom a Piazza Affari

La Fondazione Mps ha ceduto un altro 6,5% del capitale del Monte dei Paschi di Siena. Di questo 6,5%, il 4,5% è stato venduto a Fintech Advisory (guidato dal messicano Martinez Guzman) e il 2% ai brasiliani di Btg Pactual Europe. Il prezzo di vendita di entrambe le cessioni, si legge in una nota dell'istituto, è stato fissato in 0,2375 euro per azione.

Per "preservare il legame storico con il territorio", la Fondazione ha sottoscritto con gli acquirenti un patto parasociale relativo alla governance della banca. I vincoli riguardano il trasferimento delle azioni e l'impegno a mantenere una partecipazione minima del 9% dell'attuale capitale (il 6,5% dei neo-acquirenti e il 2,5% della Fondazione). Una quota che dovrà essere costante anche in seguito al'aumento di capitale da 3 miliardi deliberato dall'assemblea degli azionisti lo scorso 28 dicembre 2013.

Il titolo schizza a Piazza Affari e chiude in rialzo del 4,87%.

Con l'operazione di oggi la Fondazione Mps "ha perfezionato e completato - sottolinea all'Agi la presidente Antonella Mansi - un percorso rilevante di cessione della partecipazione nella banca che al di la' delle questioni puramente economiche e consente alla Fondazione di poter restare, anche se in una quota molto di ridotta nella banca e di restare in un contesto entro cui poter efficacemente esprimere il proprio indirizzo".

Secondo il presidente "si rafforza il legame tra banca e territorio dando un ccntributo internazionale e partecipando in maniera concreta rispondendo all'esigenza di stabilita' dell'azionariato, che era nelle nostre convinzioni ma anche gli auspici delle istituzioni e della bnanca stessa. Non ci dobbiamo dimenticare mai - aggiunge Mansi - da dove siamo partiti per cui continueremo a lavorare avendo come obiettivo prioritario quello di restituire al territorio senese una Fondazione sana, solida e che possa tornare presto a contribuire allo sviluppo della societa'".

Tags:
fondazione mpsmpsborsa

in evidenza
Lo scivolone di Burioni su Twitter: "Si scrive valige, non valigie"

Il tweet del virologo fa discutere

Lo scivolone di Burioni su Twitter: "Si scrive valige, non valigie"


motori
BMW Group nel 2022 ridotte le emissioni di CO2 del parco circolante

BMW Group nel 2022 ridotte le emissioni di CO2 del parco circolante

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.