A- A+
Economia

 

 

Emanuele ErbettaEmanuele Erbetta

Continua a correre il titolo FonSai a Piazza Affari nel giorno degli interrogatori di garanzia di Salvatore Ligresti e dell'ax a.d., Emanuele Erbetta.

Il mercato scommette sul fatto che gli azionisti di minoranza beneficeranno dell'esito (Fonsai chiude a +5,79%).

Le attenzioni sul titolo derivano anche dalla richiesta fatta dal commissario ad acta di FonSai, Matteo Caratozzolo, che ha spedito ai componenti della famiglia Ligresti e agli ex manager una richiesta di sequestro conservativo dei beni per l'intero danno lamentato dalla compagnia: 245 milioni di euro. Sulla richiesta però pende una prossima assemblea delle assicurazioni, in calendario per il 30 luglio, durante la quale si dovrebbe votare una nuova azione di responsabilità verso la famiglia di Paternò e i dirigenti della compagnia per altri 32 milioni di valore.

 

LA DICHIARAZIONE DI SALVATORE LIGRESTI

"Sono sorpreso che sospettino che io, più che 80enne, pensi a scappare, quando nella mia vita ho pagato quando dovevo pagare e ho affrontato tutti i miei processi in Aula". Ad affermarlo è Salvatore Ligresti, il cui pensiero viene riferito dal suo avvocato Gianluigi Tizzoni , al termine dell'interrogatorio di garanzia che si e' svolto a Milano, nell'ambito dell'inchiesta su Fonsai. "Anche di recente - ha aggiunto il costruttore - ho affrontato un processo complicato (ndr a Firenze), rimanendo in Italia".

Tizzoni ha spiegato che valutera' l'ipotesi di chiedere la revoca degli arresti domiciliari dopo l'interrogatorio a cui il suo assistito verra' sottoposto dai Pm torinesi nei prossimi giorni. "Il primo pensiero di Ligresti sono i suoi figli - ha affermato Tizzoni - Ligresti nella sua vita complicata, per quel che riguarda i suoi rapporti con l'Autorita' giudiziaria, non si e' mai sottratto e non e' proporzionata la misura restrittiva perche' non esiste alcun pericolo di fuga. Anche nel procedimento che si e' appena concluso a Firenze con l'assoluzione, si e' comportato in modo corretto e cio' rende evidente l'inutilita' della misura cautelare".

Intanto questa mattina è arrivato in Procura a Torino Emanuele Erbetta, ex amministratore delegato di Fonsai, arrestato la scorsa settimana nell'ambito dell'inchiesta per falso in bilancio e aggiotaggio. Erbetta e' interrogato dal pm Marco Gianoglio, coordinatore dell'inchiesta con l'aggiunto Vittorio Nessi. Con lui sono stati colpiti da ordinanza di custodia cautelare i membri della famiglia Ligresti (il padre Salvatore, i figli Jonella, Giulia Maria e Paolo, quest'ultimo attualmente in Svizzera) e i manager Fausto Marchionni e Antonio Talarico.

"Sara' ancora lunga. L'interrogatorio potrebbe non finire oggi. Stiamo raccontando tutta la storia da capo", ha detto alla stampa Cesare Zaccone, avvocato difensore dell'ex ad di Fonsai Emanuele Erbetta,  durante una pausa.

Nelle stesse ore si sta tenendo anche l'interrogatorio di garanzia per Salvatore Ligresti davanti al Gip di Milano. L'immobiliarista è agli arresti domiciliari a Milano da mercoledì scorso nell'ambito dell'inchiesta su Fondiaria-Sai portata avanti dalle Procure di Milano e di Torino.  L'imprenditore siciliano non risponderà però alle domande del Gip Franco Cantù Rajnoldi; la sua strategia è in linea a quella tenuta dagli altri coindagati fra cui le figlie Jonella e Giulia. Salvatore ligresti intende rispondere direttamente ai Pm di Torino la prossima settimana, quando sarà sentito al termine di tutti gli altri membri della famiglia e manager coinvolti.

Tags:
fonsailigrestierbettaborsa
i più visti
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani


casa, immobiliare
motori
Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.