A- A+
Economia

 

Cernobbio Ambrosetti 2008Mario Moretti Polegato

twitter@andreadeugeni

Che la transizione di Geox da gruppo Italiacentrico con fatturato realizzato prevalentemente nei Paesi del Sud Europa ad azienda leader dell'abbigliamento di qualità sui mercati internazionali con ricavi basati invece prevalentemente oltre confine nei mercati emergenti come Russia e Cina fosse lunga, lo si sapeva. Tanto che per iniziare a vedere i primi risultati della nuova strategia industriale a marchio Presca, il presidente Mario Moretti Polegato si è dato infatti il termine del 2015.

Ma, complice la crisi economica, soprattutto nel Vecchio Continente, i conti di Geox stentano a registrare anche una minima inversione rispetto a un trend che affligge l'azienda di Biadene di Montebelluna (Treviso) ormai dal 2011.

E così Polegato, per contenere il calo degli utili anche nel 2013 (di solo 10 milioni nel 2012 dopo i 50 del 2011), ha offerto, all'interno di un processo di riorganizzazione aziendaledai 30 ai 50 mila euro di incentivo (a seconda dell'inquadramento) a chi, fra i lavoratori cassintegrati e in contratto di solidarietà, accetterà volontariamente la mobilità al termine dei 2 anni di ammortizzatore sociale.

La decisione è il risultato di un accordo raggiunto la scorsa notte fra i sindacati e i vertici del colosso nordestino del calzaturiero, a conclusione dell'intesa già siglata la scorsa settimana. Trattativa che ha definito il numero del personale in esubero: 71 su 560 lavoratori. Di questi, 44 entreranno in cassa integrazione straordinaria per 24 mesi (12 più 12), mentre per gli altri 27 saranno adottati i contratti di solidarietà.

Il titolo è ormai ai minimi storici in Borsa (oggi perde il 3,62% a 1,968 euro per azione, ben lontano dai 4,6 euro con cui si quotò a fine 2004 e, soprattutto, dai massimi del 2007 in cui era arrivato a guadagnare fino a 16 euro) e la crisi mediterranea continua a trascinare al ribasso i ricavi. Quindi, oltre a trattegiare nella seconda metà del 2012 le nuove strategie che hanno portato all'avvicendamento di Diego Bolzonello con Giorgio Presca coadiuvato da una nuova squadra di manager al vertice dell'azienda, il fondatore ha deciso di mettere pesantemente mano alla voce dei costi in Italia.

Secondo quanto comunicato ieri al mercato, Geox ha archiviato la prima metà dell'anno con una contrazione del 9,9% delle vendite a quota 386,7 milioni di euro, con una flessione dell'8,7% nella divisione calzature e del 18,2% del comparto abbigliamento. Cali che continuano ormai dal 2011. 

Tags:
geoxpolegatocig
i più visti
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."


casa, immobiliare
motori
Duster protagonista del my Dacia road 2022

Duster protagonista del my Dacia road 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.