A- A+
Economia
Giovani comunisti contro Mr Auchan. E lui si presenta in assemblea

Gérard Mulliez, terzo uomo più ricco di Francia (dopo Bernard Arnault di Lvmh e Liliane Bettencourt di L’Oréal), patron del colosso della gdo Auchan e inventore anche dei marchi Decathlon e Leroy Marlin, non dev'essere uno che sa resistere alle provocazioni. Lo dimostra il fatto che la sezione dei giovani comunisti di Lille se l'è visto comparire in assemblea dove ha preteso di dire la sua.

Ma andiamo con ordine. Tutto è iniziato con una manifesto affisso per le vie della città, a firma della sezione locale del partito comunista, in cui veniva messo a confronto proprio il multimilionario Mulliez, definito poco lusinghieramente "profittatore della crisi", con un operaio da 1.500 euro al mese.

Tanto è bastato perché Mr Auchan si presentasse in carne e ossa a una riunione per replicare all'offesa. Sulle prime, l'arzillo vecchietto non è stato neppure riconosciuto dai militanti che però, una volta identificato l'interlocutore, hanno dato vita a un'intensa discussione.

"Non siete affatto gentili con me", ha esordito Mulliez, aggiungendo: "alla vostra età avevo già aperto il mio primo negozio". Subito sono piovute le critiche dei militanti  che lo hanno accusato di sfruttare i lavoratori.  "Io creo dei posti di lavoro e voi in cambio mi denunciate", la controreplica. Fino a quando, accusato di ricevere da un lato aiuti pubblici e di licenziare, dall'altro 300 persone, ha lasciato l'assemblea definendo i militanti "vittime di un lavaggio del cervello e schiavi dell’ideologia".

Inutile dire che l'episodio è stato immediatamente condivisio sui social dai presenti, ed è ovviamente rimblazato sui giornali francesi, ed ha avuto una tale eco che ora Mulliez è stato invitato per un nuovo dibattito. Chissà se raccoglierà la sfida.

Tags:
giovani comunistiauchangérard mulliezmiliardariopartito comunista francese
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo

Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.