A- A+
Economia
Grecia, accordo più vicino. Incontro decisivo Juncker-Tsipras


Grecia e creditori internazionali (Ue, Bce e Fmi) dividono l'Europa in falchi e colombe. Le parti sono chiamate a confrontarsi su due piani di riforma messi nero su bianco, due proposte dalle quali dovrà uscire una mediazione valida per sbloccare i 7,2 miliardi di aiuti internazionali. Il premier ellenico, Alexis Tsipras, ha consegnato al Brussels Group (la ex Troika) le 47 pagine che compongono la proposta 'made in Atene', mentre si sta chiudendo quella dei creditori. I programmi sono al centro dell'incontro tra il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker, e lo stesso Tsipras, giunto a Bruxelles.

Quanto ai contenuti, i creditori internazionali avrebbero proposto alla Grecia obiettivi più bassi per l'avanzo primario di bilancio, una sorta di apertura e di richiesta di minori sacrifici al popolo greco. Tsipras ha confermato l'accordo in Tv sui target di bilancio con Francia e Germania: il surplus primario dovrà essere dell'1% nel 2015, del 2% nel 2016, del 3% nel 2017 e del 3,5% nel 2018. Nel precedente accordo siglato con la vecchia Troika, l'avanzo primario avrebbe dovuto essere del 3% quest'anno e del 4,5% il prossimo. Il governo greco chiedeva un target dello 0,8% nel 2015 e dell'1% per il 2016. Restano sul piatto la riforma dell'Iva, che dovrebbe portare più introiti, e quelle del lavoro e delle pensioni.

Prima di partire per Bruxelles, dove si confrontera' con il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker nella speranza di chiudere il prima possibile l'accordo con i creditori e ricevere nuovi aiuti, il primo ministro greco, Alexis Tsipras, ha avuto una conversazione telefonica con il cancelliere tedesco, Angela Merkel, e con il presidente francese Francois Hollande. Lo riferisce all'agenzia Reuters una fonte del governo ellenico.

"I tre leader hanno convenuto sulla necessita' di obiettivi di avanzo primario piu' bassi per la Grecia e di una soluzione immediata", ha spiegato la fonte. "Dobbiamo evitare le divisioni", ha invece dichiarato Tsipras ad Atene prima di prendere il volo per Bruxelles, "sono certo che la leadership europea fara' quello che va fatto e scegliera' di stare dalla parte del realismo".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
greciauetsiprasjuncker
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.