A- A+
Economia
Grecia, Fmi: la priorità resta aiutare il popolo greco

"La priorita' del Fondo Monetario Internazionale resta aiutare il popolo greco in questo difficile momento di turbolenza economica". Lo si legge in un documento pubblicato sul sito dell'istituto di Washington.

Posticipare i termini dei pagamenti non risolve i problemi dei Paesi in crisi. Lo scrive il Fondo Monetario Internazionale in un documento apparso sul suo sito internet. Il riferimento e' a una clausola dello statuto del Fmi, utilizzata nel 1982 a favore di Nicaragua e Guyana, che consente a un debitore di ottenere un riscadenzamento dei rimborsi in caso di stato di "eccezionale privazione". La Grecia avrebbe richiesto l'applicazione di tale clausola a proposito della rata da 1,6 miliardi di euro scaduta ieri e non rimborsata. "Un Paese membro puo' chiedere una proroga.

Il Fmi non estende i termini di pagamento come politica consolidata", si legge nel documento, "il nostro obiettivo e' lavorare con un Paese per risolvere i suoi problemi. Oltre trent'anni fa il Fmi garanti' a pochi paesi dai bassi redditi una proroga su loro richiesta ma in nessuno di tali casi la proroga si e' rivelata d'aiuto per le necessita' finanziarie immediate o per i problemi economici fondamentali".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
greciafmipopologrecoaiuto
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.