A- A+
Economia
Il Vaticano rinuncia al segreto bancario. Accordo con l'Italia

Si va verso un accordo nel giro di poche settimane e i soldi saranno tassati in Italia. Il direttore della Sala stampa della Santa Sede Federico Lombardi, secondo quanto riporta Repubblica, ha fatto sapere che sono in corso "interlocuzioni" con l'Italia per andare verso il traguardo di "una più ampia e completa trasparenza e dello scambio di informazioni ai fini fiscali". Una conferma che arriva dopo l'annuncio di Matteo Renzi, nell'intervista all'"Espresso", sulle trattative in corso con il Vaticano per la firma di un protocollo d'intesa.

Dal ministero del Tesoro si parla di di colloqui e contatti diplomatici e trapela che il dossier-Vaticano è nelle mani della direttrice del Dipartimento per le politiche fiscali, Fabrizia Lapecorella. Si lavora per definire l'intesa entro fine marzo. Il governo italiano nelle ultime settimaneaveva già raggiunto altri accordi di questo genere, ossia sullo scambio di informazioni bancarie ai fini fiscali. Erano state firmate intese con Svizzera, Principato di Monaco e Liechtenstein.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vaticanosegreto bancariorenziitalia
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.