A- A+
Economia
Inditex (Zara), un 2014 col turbo. E premia dipendenti e azionisti

Inditex, si sa, è una certezza. Il gruppo spagnolo, colosso mondiale del fast fashion, archivia un 2014 con profitti e vendite in crescita. 

Per la precisione, l'esercizio 2014/2015 (chiuso a gennaio) ha visto l'utile netto crescere del 5,4% a 2,5 miliardi di euro. L'ebitda e' aumentato del 4,5% a 4,1 miliardi, l'ebit è salito del 4% a 3,2 miliardi e le vendite dell'8,3% a 18,12 miliardi.

Così, dopo dopo un 2013 frenato dall'effetto cambi, il gruppo proprietario di Zara (ma anche di altri 7 marchi tra cui Massimo Dutti, Bershka e Pull&Bear) fa ancora i conti con i tassi ma ma in misura piu' contenuta: a cambi costanti, infatti, le sue vendite sarebbero cresciute dell'11%.

Visti i risultati brillanti anche deel periodo successivo (tra il primo febbraio e il 14 marzo le vendite sono aumentate del 13% a cambi costanti), il colosso di Amancio Ortega ha deciso si distribuire una cedola più ricca ai suoi azionisti: 0,52 euro per azione, in crescita del 7,5% rispetto all'anno precedente.

Non solo: Inditex ha deciso anche di premiare i dipendenti e ha annunciato un "profit-sharing plan" 2015/2016 che coinvolgerà oltre 70mila addetti.

Tornando ai numeri, il gruppo che controlla Zara, che alla fine dello scorso anno contava 6.683 negozi in 88 Paesi (343 in più rispetto al 2013) ha già in programma per quest'anno nuove aperture a Londra (Oxford St. 61), Barcellona (Plaza Cataluña) e in numerose città statunitensi, compresi tre store a New York (oltre a quello sulla Fifth Avenue). Viaggia spedito anche l'e-commerce. Per il mercato online ora Ortega guarda a Taiwan, Hong Kong e Macao.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
inditexzaraortegamassimo duttibershkastradivariusdividendolavoroassunzionimodafast fashion
i più visti
in evidenza
Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

Nino Cerruti

Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani


casa, immobiliare
motori
WRC, Pirelli: “Tante incognite per la prima stagione ibrida”

WRC, Pirelli: “Tante incognite per la prima stagione ibrida”

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.