A- A+
Economia
Prezzi fermi: deflazione a un passo. Falchi e colombe contro il super-euro

Prezzi fermi. L'indice Istat è aumentato a marzo dello 0,1% rispetto al mese precedente e dello 0,4% nei confronti di marzo 2013, (era +0,5% a febbraio), confermando la stima preliminare. Il rallentamento dell'inflazione - spiega l'Istituto di statistica- è imputabile alla flessione su base annua dei prezzi dei beni energetici non regolamentati e degli Alimentari non lavorati e all'ulteriore attenuazione delle dinamiche tendenziali di quasi tutte le rimanenti tipologie di prodotto.

Con questi dati, lo spettro deflazione che aleggia sull'eurozona si fa più consistente. E il fronte che intende intervenire contro il super euro più compatto. Falchi e colombe, banche centrali nazionali e Fmi ormai sono convinti che la Bce debba intervenire. E lo anche è il numero uno dell'Eurotower. Sabato, a Washington, davanti ai banchieri dell'International Monetary and Financial Committee, Mario Draghi non ha escluso che un rafforzamento dell'euro, che incide sull'andamento dei prezzi, "potrebbe richiedere ulteriori stimoli". Un'inflazione contenuta per troppo tempo, ha aggiunto, "aumenta i tassi reali proprio nei paesi maggiormente sotto pressione". Tra i quali la Francia. Ed proprio il presidente della banca centrale transalpina, Christian Noyer, a ribadire l'idea di Draghi: "E' desiderabile che l'euro si indebolisca, dal momento che un apprezzamento della divisa europea ostacola non solo la ripresa dell'economia, ma anche il ritorno dell'inflazione della zona euro verso l'obiettivo del 2%". Ma bisogna fare in fretta, visto che "qualsiasi azione politica richiede in media diciotto mesi per diventare pienamente efficace".

La settimana scorsa anche l'Fmi ha stimolato la Bce a "prendere in considerazione ulteriori misure in caso di persistente bassa inflazione". Ma l'Eurotower non ha bisogno di essere pungolata. Da quando, lo scorso 25 marzo, anche il falco della Bundesbank Jens Weidmann ha perto al quantitative easing e a un nuovo taglio dei tassi, il fronte anti-deflazione (e anti euro forte) della banca centrale europea non è mai stato così compatto.    

Iscriviti alla newsletter
Tags:
inflazionedeflazioneeuro
i più visti
in evidenza
Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata

Grandi manovre a gennaio

Vlahovic, Martial e anche... Mercato, Juventus scatenata


casa, immobiliare
motori
Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.