A- A+
Economia
pietro scott jovane

Sono circa 1 milione i diritti relativi all'aumento di capitale di Rcs collocati nella prima giornata di asta, svoltasi questa mattina tra le 8 e le 9. Lo si apprende da fonti finanziarie. Niente avvio 'sprint', dunque, dal momento che sono oltre 16 milioni i diritti sulla ricapitalizzazione rimasti inoptati nelle due settimane di negoziazione in Borsa. A Piazza Affari, intanto, il titolo del gruppo editoriale cala del 3,96% a quota 1,285 euro per azione.

La quota collocata oggi corrisponde a circa l'1% dell'intero aumento di capitale di Rcs (l'inoptato alla fine delle due settimane di negoziazione era risultato pari a poco piu' del 15%). L'asta proseguira', con gli stessi orari, domani, venerdi' e nei primi due giorni della prossima settimana. Gli occhi restano rivolti alle mosse di Diego Della Valle e di Fiat; entrambi i contendenti sono stati sollecitati ieri dalla Consob a fornire chiarimenti sulle recenti affermazioni relative a Rcs. A ruba le azioni risparmio. L'asta si chiude in anticipo dopo la vendita di tutti i 1.148.777 diritti non esercitati per la sottoscrizione di 3.446.331 azioni di risparmio derivanti dall'inoptato dell'aumento di capitale.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
rcsinopatodella valle
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.