A- A+
Economia
Intesa, Messina salva il marchio IwBank e cede 26 sportelli Ubi a Bppb

Con l'avanzamento dell'integrazione di Ubi Banca in Intesa Sanpaolo, anche le società controllate dall'istituto oggetto dell'offerta pubblica di acquisto e scambio entrano a far parte dal gruppo Intesa Sanpaolo, attraverso diversi passaggi formali. Oltre alle iniziative recentemente gia' annunciate sulle attivita' assicurative di Ubi - riguardanti Aviva Vita, Lombarda Vita e Cargeas - anche per le attivita' di consulenza finanziaria e private banking e' prevista una riorganizzazione, come indicato fin dall'origine nel progetto di integrazione.

IW Bank entrera' a far parte della Divisione Private Banking di Intesa Sanpaolo, con autonomia societaria e commerciale, accanto alle altre reti gia' presenti in Italia: Fideuram, Sanpaolo Invest e Intesa Sanpaolo Private Banking; in quest'ultima rete confluiranno esclusivamente il personale e la clientela di Ubi Top Private, divisione della rete bancaria Ubi dedicata alla fascia di clientela private e Hnwi.

Da un punto di vista societario, IW Bank sarà trasferita sotto il controllo di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking, la quale agisce come sub-holding all'interno della Divisione Private Banking. Il Patrimonio netto di Iw Bank era pari a 115 milioni di euro a settembre 2020. Il ramo Ubi Top Private, scisso da Ubi Banca, verra' invece integrato in Intesa Sanpaolo Private Banking con un valore netto patrimoniale di 21 milioni di euro.

Intanto, il gruppo guidato da Carlo Messina ha raggiunto un accordo con i sindacati per la cessione di 26 sportelli Ubi Banca alla Banca Popolare di Puglia e Basilicata. L'Intesa, spiega una nota, riguarda il passaggio di 148 dipendenti distribuiti su 17 filiali e 9 minisportelli tra Abruzzo, Basilicata, Calabria e Molise. 'L'accordo chiuso oggi con Bppb riprende nella quasi totalita' le garanzie e tutele gia' definite nell'accordo di fine anno per la cessione di' filiali Intesa e Ubi a Bper - ha commentato il segretario nazionale della Fabi Giuseppe Milazzo -. Quindi ottime garanzie e tutele per i colleghi ceduti'.

'Siamo soddisfatti dell'accordo raggiunto perche' definisce importanti tutele per il personale coinvolto dalla cessione', ha confermato segretaria nazionale Uilca Mariangela Verga. 'L'accordo costituira' una base importante di confronto per la definizione di un contratto di secondo livello in Bppb, che le lavoratrici e i lavoratori attendono da tempo - ha aggiunto -. Spetta ora all'azienda sviluppare il progetto industriale di cui questa operazione e' parte, a vantaggio di tutti gli stakeholder, valorizzando tutte le risorse e creando i presupposti per una loro crescita in termini professionali ed economici'. 

Commenti
    Tags:
    intesa-sanpaolocessione sportelli ubi a banca popolare puglia e basilicataiw bank
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Mette l'insegna Autogrill e apre L'idea di un ristoratore siciliano

    A proposito di Covid...

    Mette l'insegna Autogrill e apre
    L'idea di un ristoratore siciliano


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Wayel presenta il nuovo scooter W3 100% elettrico

    Wayel presenta il nuovo scooter W3 100% elettrico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.