A- A+
Economia

 

 

Scalda i motori Italian Luxury in the World, l'‘iniziativa dedicata alle eccellenze produttive italiane destinata a cambiare il concetto di promozione sui principali mercati mondiali del lusso.

Un aereo appositamente allestito sarà lo “showroom volante” che ospiterà i prodotti esclusivi di 100 aziende italiane selezionate nelle diverse categorie produttive caratteristiche del nostro Paese con l’obiettivo di presentare e comunicare ai contesti imprenditoriali, economicofinanziari e istituzionali di tutto il mondo il meglio del “Made in Italy”.

Qualità, Ricerca, Innovazione, Design, Creatività, Tradizione sono sei punti fondamentali del valore italiano nel mondo e saranno centro dei contenuti della comunicazione.

L’interno dell’aereo consentirà l’esposizione dei prodotti, l’approfondimento della realtà e della storia delle singole aziende attraverso strumenti multimediali di avanguardia e la realizzazione di presentazioni dedicate durante il periodo di presenza in Aeroporto.

 

 

Italian Luxury in the World verrà presentato giovedì 27 giugno a Milano (appuntamento al Four Season alle 19.30) con una serata dedicata al mondo imprenditoriale e della finanza. Il progetto è firmato da Andrea Radic, da vent'anni professionista della comunicazione, e dall'editore Dianele Biagi

L’aereo compirà un World Tour nei più importanti aeroporti dei 12 Paesi individuati quali principali mercati internazionali per il settore dell’eccellenza e del lusso

. A bordo dell’aereo verranno anche posizionate 12 opere d’arte realizzate da artisti italiani emergenti quale rappresentazione della cultura italiana. Le stesse opere saranno successivamente al termine del tour battute all’asta a scopo di charity.

A bordo dell’aereo viaggerà lo staff di ILW che si occuperà dell’organizzazione e dell’allestimento. I rappresentanti delle aziende presenti raggiungeranno le diverse tappe a loro discrezione. Ciascuna azienda potrà indicare, quali invitati, clienti, propri manger in loco od altri soggetti individuati. Le tappe ad oggi individuate sono: Emirati Arabi (Dubai, Abu Dhabi, Quatar, Oman) Russia, Cina, Corea, Hong Kong Giappone, India, Brasile, Stati Uniti.

La partenza dell’aereo è prevista per il settembre 2015 e il tour avrà una durata di 45 giorni L’aereo showroom atterrerà nei principali aeroporti dove verrà posizionato in apposita area e allestito per l’evento di presentazione. Una tensostruttura (trasportata a bordo dell’aereo stesso) costituirà la location originale per ricevere gli ospiti che avranno possibilità di visitare lo showroom, cenare ed assistere alla presentazione. L’evento sarà anche vetrina e promozione dell’eccellenza italiana nel campo del Food&Beverage con la presenza di chef stellati che interpreteranno i prodotti delle aziende partecipanti. Un'esibizione artistica della tipicità italiana, musica, danza, moda arricchirà la serata. Gli ospiti varranno accompagnati all’area dedicata con apposito servizio di navette, accoglienza, assistenza, sicurezza. Durante la permanenza dell’aereo sarà possibile per singole aziende la realizzazione di presentazioni dedicate al proprio settore produttivo e dedicate a specifici target.

Una pubblicazione pregiata realizzata appositamente raccoglierà e illustrerà l’esperienza e la produzione delle aziende aderenti a ILW e verrà consegnata a ciascun ospite. Per favorire le migliori condizioni del contesto di promozione presentazione dell’eccellenza italiana il parterre degli ospiti prevede rappresentanti del mondo imprenditoriale, buyers specifici per i settori produttivi delle aziende presenti, esponenti del mondo finanziario, investitori, rappresentanti istituzionali dei governi locali responsabili dello sviluppo economico, oltre a personaggi di richiamo mediatico e social rappresentanti del mondo dello spettacolo, dello sport, opinion leader.

ILW sta predisponendo una serie di partnership globali per affrontare adeguatamente gli aspetti legali, amministrativi, finanziari, organizzativi, logistici con gruppi internazionali. In particolare la responsabilità Legale, l’ Advisor finanziario e di sviluppo del business plan, l’Attività di comunicazione e relazioni esterne internazionale verranno affidate a soggetti partner di alta professionalità e con presenza in tutti i Paesi individuati. La logistica aerea e le dinamiche di gestione aeroportuale saranno responsabilità della compagnia aerea individuata quale partner del progetto.

 

ILW organizzerà una campagna di comunicazione articolata e coordinata off e online a supporto dell’iniziativa che prevede presentazioni, conferenze stampa, comunicazione durante eventi dedicati al settore del lusso nei 6 mesi precedenti la partenza dell’aereo e in ciascuno dei Paesi coinvolti. In tutte le iniziative di comunicazione verrà dato modo alle aziende aderenti di veicolare contenuti specifici, presentazione di nuovi prodotti, di nuove strategie.

Nel periodo tra il luglio 2013 e il febbraio 2015 ILW predisporrà una campagna di comunicazione “di avvicinamento all’iniziativa” che comprenderà presentazioni ed illustrazione del Concept in molteplici contesti imprenditoriali, associativi, istituzionali, economico finanziari per attrarre sull’iniziativa l’interesse economico imprenditoriale italiano, i media, gli opinion leader. A mano a mano che le aziende aderiranno a ILW si creeranno ulteriori contesti di promozione mediatica e di coinvolgimento.

Non solo: ILW ha pianificato iniziative successive al tour aereo del 2015 che utilizzando analoghi concept e format consentiranno di proseguire nella promozione e nel posizionamento su i mercati Esteri delle imprese italiane di eccellenza. Nel 2016 un treno appositamente allestito uno “showroom su rotaia” raggiungerà con modalità analoghe le principali capitali europee dello stile e del lusso. In questo caso il treno sosterà nelle stazioni ferroviarie dove verranno allestiti presentazioni e serata-evento.

Nel 2017 sarà la volta di una nave passeggeri, anche in questo caso appositamente riarredata che attraccando nei porti del Mediterraneo diverrà uno “showroom galleggiante”. Per le caratteristiche logistiche la nave potrà anche ospitare rappresentanti

Infine... Il 2018 sarà l’anno in cui il know how, l’esperienza, la rete di imprese e aziende coinvolte vedranno nascere un progetto che permetterà di mettere a sistema e a comune valore tutto quanto raccolto nei tre anni precedenti anche in termini di business, relazioni, contatti, clienti, investitori. Parliamo di un evento annuale dedicato al Luxury e al suo contesto di Business che riunirà a Milano tutti i protagonisti nazionali e internazionali di questo crescente, affascinante mercato.

Perché i mercati stranieri e in particolare extraeuropei? Per la ragione che la flessione del mercato interno è confermata, anche per l’anno in corso, da un’analisi Istat, che già a gennaio ha registrato un ulteriore calo degli ordini e del fatturato dell’industria. Il fatturato, al netto della stagionalità, diminuisce dell’1,3% rispetto a dicembre 2012, con un calo dell’1,7% sul mercato interno. Nella media dei primi tre mesi dell’anno, l’indice totale registra una flessione dell’1,7% rispetto ai tre mesi precedenti. Contesto economic o e di mercato Al contrario i paesi emergenti, tra i quali i BRIC (Brasile, Cina, Russia e India), sono riusciti a contrastare gli effetti prodotti crisi: la maggior parte di essi evidenzia mediamente un indebitamento sempre più basso rispetto al PIL, un sistema bancario solido e un potenziale di crescita elevato. In tal senso, un’analisi compiuta dal Centro studi Confindustria ha delineato le prospettive per il Made in Italy alla luce della crescita del benessere entro il 2030.

Nel medio - lungo periodo, l’asse si sposterà verso i paesi in via di sviluppo, mutando gli equilibri mondiali. Mentre oggi l’80% dei benestanti risiede nei paesi più industrializzati, nei prossimi anni crescerà il peso internazionale dei paesi emergenti. Entro il 2023 in questi paesi la popolazione benestante crescerà da “un ammontare minimo di 215 e un massimo di 611 milioni”, molto meno dei paesi più avanzati (da un minimo di 60 milioni ad un massimo di 89).

Per queste ragioni, un crescente numero di aziende ha deciso di puntare all’internazionalizzazione. Le vendite italiane all’estero (nei 30 principali mercati emergenti) di prodotti “belli e ben fatti” (Bbf) sono state di 61 mld di euro nel 2012, il 15,5% del totale delle esportazioni manifatturiere italiane. Il 32% viene dall’alimentare, il 27% dall’abbigliamento e tessile casa, il 16% dai beni d’arredo, il 12% dalle calzature, l’8% dall’oreficeria-gioielleria e il 4% dall’occhialeria (dati “Esportare la dolce vita” 2013 di Confindustria e Prometeia). Esportare “La Dolc e Vita” Il rapporto evidenzia come le importazioni dai paesi emergenti di prodotti belli e ben fatti (Bbf) cresceranno fino a 169 miliardi di euro nel 2018, 54 miliardi in più rispetto al 2012, con un aumento del 47% Oltre un terzo della domanda aggiuntiva verrà da Russia, Cina ed Emirati Arabi Uniti e India, dove risiederà la maggior parte della popolazione benestante. è la che dobbiamo andare.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
italian luxury in the worldlussomade in italy
i più visti
in evidenza
Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

Come sarà il weekend

Ciclone al Sud, sole al Nord
Il meteo divide l'Italia in due


casa, immobiliare
motori
Mercedes SLK festeggia ad ‘Auto e Moto d’Epoca’ i suoi 25 anni

Mercedes SLK festeggia ad ‘Auto e Moto d’Epoca’ i suoi 25 anni

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.