A- A+
Economia
Tacchi a spillo alla borsa di Londra: Merrill Lynch per l'Ipo di Jimmy Choo

Labelux accelera sull'Ipo di Jimmy Choo. Per lo sbarco alla borsa di Londra della griffe di calzature di lusso che fa impazzire le donne di mezzo mondo, la holding austriaca ha ingaggiato come advisor Bank America Merill Lynch. L'obiettivo, secondo quanto riferiscono MF e Reuters, è quello di valorizzare il marchio creato dallo stilista malese di origine e britannico di adozione oltre 900 milioni di sterline (oltre 1,1 miliardi dollari).

Sul mercato dovrebbe andare, entro l'autunno (si parla di novembre), il 25% del capitale. A metterlo in vendita è la famiglia guidata da Joh. A. Benckiser. Quella di Jimmy Choo si annuncia come la più grande Ipo del lusso dopo quella di Moncler a Milano.

Labelux ha acquisito il marchio nel 2011 per oltre 500 milioni di sterline (837 milioni dollari) dalla società di investimento TowerBrook Capital Partners, poco più della metà del valore attuale.

I proventi della quotazione, stando alle indiscrezioni, serviranno a finanziare lo sviluppo degli altri marchi di lusso nelle mani di Labelux, in particolare Belstaff e Bally.

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
jimmy chooipolabeluxmerrill lynch
i più visti
in evidenza
Barak, nuovo crack della serie A Milan in pole. Ma la Juventus...

Calciomercato

Barak, nuovo crack della serie A
Milan in pole. Ma la Juventus...


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio

Alfa Romeo: On air in Italia il nuovo spot di Giulia e Stelvio

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.