A- A+
Economia

di Andrea Deugeni
twitter11@andreadeugeni

"Noi di Scelta Civica avremmo francamente preferito che i piani del lavoro pubblico e privato venissero trattati   subito insieme all'interno dei decreti attuativi del Jobs Act, anche perché sarebbe stato più coerente farlo nell'impianto di un provvedimento il cui obiettivo è quello di abbattere gli steccati e le differenze fra le diverse categorie di lavoratori, non solo all'interno del privato, ma anche fra privato e pubblico. Ma la posizione del presidente del Consiglio Matteo Renzi è comunque di apertura, nel senso di procedere a un'equiparazione del trattamento e, da questo punto di vista, è positivo".

Lo afferma ad Affaritaliani.it Enrico Zanetti, sottosegretario all'Economia di Scelta Civica, a proposito della decisione di Matteo Renzi di scorporare dai decreti del Jobs Act le norme sul pubblico impiego e di inserirle nel Ddl Madia.

"L'importante è che si converga verso un obiettivo comune che è quello di estendere queste norme anche al pubblico impiego", prosegue Zanetti, "coinvolgendo come doveroso il Parlamento, ma non abdicando a un ruolo di decisione che alla fine deve rimanere in capo al Governo". "Si parla comunque di tempi brevi, come febbraio", conclude il sottosegretario.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
jobs actzanetti
i più visti
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore


casa, immobiliare
motori
Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria

Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.