A- A+
Economia
Baretta (Economia): "Fiducia sulla manovra. Ok finale entro Natale"

"Ci sarà la fiducia sulla Legge di Stabilità", annuncia ad Affaritaliani.it Pier Paolo Baretta, sottosegretario dell'Economia dopo il via libera della Commissione Bilancio della Camera. "Ci saranno ancora alcune modifiche, certamente, perché molte materie le abbiamo lasciate per il Senato, come ad esempio le Regioni. Poi tornerà alla Camera per la terza e definitiva lettura. Auspichiamo entro Natale l'ok finale".

LE ULTIME NOVITA'

Eliminate le penalizzazioni introdotte con la legge Fornero sulle pensioni, per chi andava in pensione prima dei 62 anni pur avendo 42 anni e un mese di contributi per gli uomini, e 41 e un mese per le donne. E' arrivato infatti dalla commissione Bilancio il via libera a un emendamento a prima firma Gnecchi (Pd), riformulato dal relatore, che avrà effetto sulle pensioni decorrenti dal 1 gennaio 2015 e si applicherà a quanti matureranno il requisito di anzianità contributiva entro il 31 dicembre 2017.
 
La proposta di modifica che introduce un tetto alle pensioni d'oro, approvata durante l'esame della Legge di stabilità, è il risultato di un compromesso all'interno del governo. La proposta originaria presentata in commissione Bilancio dall'Esecutivo non fissava un paletto temporale alla norma. La misura iniziale era retroattiva e si sarebbe dunque prestata - secondo alcuni - a numerosi ricorsi in quanto incostituzionale perché toccava i diritti acquisiti. Dopo un lungo braccio di ferro si è giunti alla mediazione così come formalizzata da un subemendamento, che fa scattare il tetto all'assegno previdenziale solo dal prossimo anno.
 
La proposta di modifica approvata si applica a grand commis, medici, professori universitari e introduce un limite ai trattamenti pensionistici calcolati secondo il sistema misto: prevede che "in ogni caso l'importo complessivo del trattamento pensionistico non può eccedere quello che quello che sarebbe stato liquidato con l'applicazione delle regole di calcolo vigenti" prima dell'entrata in vigore della riforma Fornero delle pensioni.
 
Arriva la detrazione per i politici che versano parte dei compensi al partito. Anche candidati ed eletti, e chi versa mensilmente, come vincolato da statuto, una quota della sua indennità al suo partito, può detrarre il versamento dalle tasse, perché considerato "erogazione liberale".
 
Passano da 150 a 75 milioni i tagli ai patronati previsti dalla legge di stabilità. E' quanto stabilisce un emendamento del relatore che al contempo fissa però nuovi parametri per la presenza sul territorio dei patronati stessi, riducendone di fatto il numero. 
 
Via libera della commissione Bilancio anche a emendamenti identici di Pd e Lega che introducono paletti più stringenti per la razionalizzazione delle società partecipate, non solo degli enti locali, ma anche di "camere di commercio, università e istituti di istruzione universitaria pubblici e autorità portuali". L'obiettivo resta quello di una riduzione entro il 2015 per cui va presentato un "piano operativo di razionalizzazione entro il 31 marzo 2015".
 
Ok anche all'emendamento del governo che stanzia 5 milioni nel 2015 e altrettanti nel biennio successivo per "potenziare le misure di sorveglianza e di contrasto delle malattie infettive" e quindi anche per la lotta contro l'ebola. Approvato anche un subemendamento del Pd per consentire al personale medico e paramedico di ottenere l'aspettativa in modo più semplice al fine di recarsi nei Paesi del continente africano per contrastare il virus".

Tags:
stabilita
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.