A- A+
Economia
Lendlease e Cpp investono sul distretto Mind a Milano
Mind: l'Albero della Vita

Lendlease e Canada Pension Plan Investment Board puntano su Milano. Il gruppo del real estate e il fondo canadese hanno siglato un accordo per il coinvestimento in un fondo italiano dedicato di investimento alternativo immobiliare destinato allo sviluppo della fase uno dell'area West Gate del Milano Innovation District (Mind), che sorge nel sito precedentemente occupato da Expo 2015.

I diritti per lo sviluppo privato di Lendlease riguardano circa la metà dell'area pari ad approssimativamente 480.000 metri quadrati, per un valore dello sviluppo stimato in circa 2,5 miliardi. Mind ospiterà il nuovo campus dell'Universita' Statale, l'ospedale Galeazzi Ircss e lo Human Technopole, il nuovo istituto di ricerca italiano per le scienze della vita, oltre ad altri centri di ricerca.

Cpp Investments e Lendlease, secondo gli accordi investiranno congiuntamente e in modo paritetico, circa 400 milioni nel fondo per lo sviluppo di approssimativamente 150.000 metri quadri sui complessivi 500.000 metri quadri di cui Lendlease detiene i diritti per lo sviluppo. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    lendleasecpp investmentsmind milano innovation district
    i più visti
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


    casa, immobiliare
    motori
    Toyota presenta la nuova Corolla Cross

    Toyota presenta la nuova Corolla Cross

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.