A- A+
Economia

 

 

letta 500 4Enrico Letta

Ad ottobre verra' presentato un piano di liberalizzazioni del governo. Ad annunciarlo è lo stesso premier Enrico Letta durante l'incontro con la stampa insieme all'omologo greco Samaras.

"Deve essere chiaro che i sacrifici non sono sacrifici fini a se stessi, non sono l'obiettivo, ma lo strumento per arrivare alla terra promessa", ha aggiunto il presidente del Consiglio non specificando però quali sono le società e partecipazioni nel mirino.

Qualche giorno fa era stato il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, a sollevare un vespaio di polemiche sull'argomento, fino ad essere costretto a smentire che nel mirino dell'Esecutivo siano finite Eni, Enel e Finmaccanica.

"Sara' un piano largo", si è limitato a dire Letta. "Ovviamente - ha spiegato  incalzato dai giornalisti - e' presto adesso per dire come, quanto, cosa, anche per non dare adito a speculazioni. Ci lavoreremo ad agosto ed a settembre, ne ho gia' parlato anche con le parti sociali".

Letta è intervenuto anche sulla situazione di Atene. "Sulla Grecia l'Europa negli anni passati ha compiuto forti errori, con strumenti e tempi sbagliati e questo ha fatto si' che la crisi si avvitasse" provocando in tutta Europa maggiore crisi finanziaria e maggiore disoccupazione.

Per Letta "se l'atteggiamento dell'Ue verso la Grecia all'inizio fosse stato diverso ci sarebbe stato minore disoccupazione e minore impatto della crisi finanziaria". Per Letta "il futuro dell'Europa richiede piu' risposta politica: non ci si puo' nascondere solo dietro alle formule tecniche: dietro i numeri ci sono le persone, i loro drammi e le loro speranze".

Tags:
lettaprivatizzazioniliberalizzazioni
i più visti
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro


casa, immobiliare
motori
Tre smart EQ in dotazione alla Polizia Locale di Genova

Tre smart EQ in dotazione alla Polizia Locale di Genova

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.