A- A+
Economia
Ue/ Morando (Economia): la correzione del deficit resta dello 0,1%


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Non è affatto detto che dovremo correggere il deficit strutturale più di quanto già lo stiamo correggendo nella proposta che abbiamo avanzato". Enrico Morando, vice-ministro dell'Economia, intervistato da Affaritaliani.it, anticipa la risposta che il governo italiano darà alla Commissione Ue alla lettera sulla richiesta di chiarimenti sui conti pubblici. "La discussione che è in corso con la Commissione è finalizzata a convincere l'Europa delle due buone ragioni sulla base delle quali abbiamo preso questa decisione in merito al ritmo di correzione dell'indebitamento strutturale verso l'obiettivo di medio termine. Avevamo un impegno di una correzione dello 0,5% del prodotto, correggiamo verso quella direzione ma soltanto dello 0,1%".

"Le ragioni della nostra scelta - spiega Morando - sono due: la prima riguarda il fatto che siamo ancora in recessione e l'andamento dell'economia è decisamente peggiore del previsto. Quindi pensiamo che non sia ragionevole realizzare una manovra restrittiva che farebbe precipitare l'andamento del prodotto ancora in recessione più di quanto già non accada. In secondo luogo, bisogna attuare radicali riforme strutturali che stiamo approvando, a partire da quella sulla scuola e quella sul lavoro e non appare ragionevole privare queste riforme delle risorse necessarie al loro avvio, proprio quando il Paese prende il cammino che proprio gli organismi comunitari ci hanno più volte sollecitato di intraprendere".

Quindi la correzione del deficit strutturale resterà dello 0,1%... "Noi insisteremo perché le cose rimangano così, convincendo l'Ue delle nostre buone ragioni. Poi se non sarà così vedremo che cosa fare, ma non abbiamo un piano B. Abbiamo definito un piano A e vogliamo perseguire quello".

"La lettera che ci ha mandato la Commissione europea è una prevedibile e prevista richiesta di chiarimenti sulla scelta che abbiamo fatto. Attraverso un confronto che si è già sviluppato informalmente prima ma che adesso diventerà più serrato cercheremo di sostenere i nostri argomenti. Come è noto, riteniamo di avere ottime ragioni alla base della scelta che abbiamo fatto. Come era prevedibile la Commissione chiede chiarimenti per poter poi esprimere un giudizio finale".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
deficitue
i più visti
in evidenza
Gravidanza e bacio a Rosolino Fede Pellegrini, la verità

La Divina vuota il sacco

Gravidanza e bacio a Rosolino
Fede Pellegrini, la verità


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace

Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.