A- A+
Economia
Manovra, Padoan all'Ue: "Ecco perché il pareggio di bilancio è stato rinviato"

Come da procedura, il Documento programmatico di bilancio approvato ieri dal cdm è stato trasmesso a Bruxelles per il vaglio Ue. Nella premessa del ministro Pier Carlo Padoan, però si legge nero su bianco quanto già detto a voce dal titolare dell'Economia sui motivi che hanno spinto il governo a rinviare ancora il pareggio di bilancio.

"Se non si interviene - si legge nel DPB, come riporta il Corriere della Sera - i paesi europei rischiano di avvitarsi in una spirale di stagnazione e deflazione, in cui l’alta disoccupazione e la bassa crescita dell’economia renderanno più difficile la sostenibilità del debito e il recupero di competitività".

Ecco dunque che l'Italia ha deciso di rinviare "rinviando il pareggio strutturale al 2017". "Il governo farà uso della flessibilità disponibile per attuare un ambizioso programma di riforme tese a riportare la crescita dell’economia su un sentiero sostenuto". Le riforme faranno salire il pil dello 0,1% nel 2015 e dello 0,4% a fine periodo, nel 2018, dice il governo. Quindi hanno quell’impatto “effettivo” richiesto dalla regole Ue per giustificare, in virtù della loro attuazione, a volte costosa, un risanamento dei conti più lento. Quanto al deficit, Padoan sostiene che "c’è un margine di sicurezza garantito rispetto al limite del 3%", e che sarebbe sbagliato e controproducente fare, l’anno prossimo, più dello 0,1% di aggiustamento strutturale.

Tags:
manovrapadoanuepareggio di bilancio
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.