A- A+
Economia
La Marcegaglia a Le Figaro: "Renzi può cambiare la mentalità Ue"

"Renzi in sei mesi non cambierà l'Europa ma può farsi portatore di un messaggio importante". Ne è convinta  Emma Marcegaglia, presidente dell'Eni e degli industriali europei, che in un'intervista al quotidiano francese Le Figaro spiega che Francia e Italia hanno fatto lo stesso errore: aumentare le tasse per rispettare i vincoli Ue di bilancio.

UNO STRALCIO DELL'INTERVISTA

Matteo Renzi può riorientare l'Europa nel semestre di Presidenza dell'Ue?
"Ne dubito! (ride, ndr) Chi può cambiare l'Europa in sei mesi? Ma può inviare un messaggio importante al Consiglio e alla Commissione all'inizio del suo mandato..."

Matteo Renzi ha ha già cambiato l'Italia?
"Sì, perché c'è più fiducia. Lo dimostrano i sondaggi e gli indicatori economici. Il premier sembra determinato a fare le riforme che il Paese chiedeva da anni. Ma l'economia italiana soffre ancora di un debito pubblico alto, bassa crescita, amministrazione inefficiente e resistente al cambiamento, infrastrutture obsolete, corruzione".

La Francia non avrebbe bisogno di un Matteo Renzi?
"Avete un premier abbastanza giovane anche voi, no? Scherzi a parte, non credo sia una questione di mentalità individuale, ma collettiva. Matteo Renzi è tanto apprezzato in Italia perché gli italiani sono decise collettivamente a fare le riforme. Dovete capire una cosa: gli italiani erano molto spaventati quando i tassi di interesse sono schizzati in alto durante la crisi nel 2011 e 2012... Tale consapevolezza non c'è stata in Francia, mi pare, anche perché la crisi è stata meno violenta. Le tasse non sono aumentate come in Italia.

La Francia è il "malato d'Europa"?
"Sì, ma non è l'unico. C'è anche l'Italia. Il problema della Francia è ben noto: la competitività, le tasse troppo alte, la spesa pubblica troppo alta e le pmi non abbastanza forti. Il bisogno di riforme è una necessità assoluta. E c'è un'emergenza. Sono completamente d'accordo con le preoccupazioni degli industriali francesi che hanno fatto appello al presidente Hollande.
Per riempire le casse dello Stato, e ridurre il deficit, Roma e Parigi hanno notevolmente aumentato le tasse, invece di ridurre la spesa pubblica. Risultato: hanno penalizzato gli investimenti, la competitività delle imprese e la crescita".

 

Tags:
emma marcegagliale figarorenzi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.