A- A+
Economia
Ue, la Merkel cede: "Sì al patto di stabilità flessibile"

L'asse Italia-Francia scardina la resistenza tedesca. Angela Merkel apre alla flessibilità del patto europeo di stabilità. Lo ha riferito il portavoce della cancelliera, Steffen Seibert. Anche se "La credibilità deriva dal rispetto delle regole che ci si è dati".

Quella sul deficit resta imprescindibile ma, in presenza di cicli economici negativi, "un prolungamento delle scadenze di rientro "è possibile ed è già stato usato". Come è successo nel caso della Francia. L'aperura che più interessa l'Italia e il governo Renzi è però un'altra, quella relativa alla "clausola sugli investimenti per le riforme strutturali" da verificare nei singoli casi nel rispetto degli accordi.

L’apertura della Merkel arriva alla vigilia dell’importante vertice dei capi di Stato e di governo Ue di Ypres. che si terrà questo fine settimana. E che sembra dare un implicito via libera alla bozza di programma che il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy, presenterà ai leader europei. Nel documento Van Rompuy spiega: "L’Ue ha bisogno di fare passi coraggiosi per aumentare gli investimenti, creare occupazione e incoraggiare le riforme per la competitività".

Nella bozza si indicano le priorità dei prossimi cinque anni per la Ue. Fra queste la Ue deve "sfruttare pienamente" le potenzialità del mercato unico, sostenere l’imprenditorialità e la creazione di nuovi posti di lavoro, promuovere gli investimenti, aumentare la propria attrattività economica e rafforzare l’Unione economica e monetaria.

Tags:
angela merkelpatto di stabilitàue

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.