A- A+
Economia
mussari vigni

Sanzioni per oltre 5 milioni sono in arrivo per i vecchi vertici del Monte dei Pasci di Siena. "La procedura di notifica e' stata avviata", riferiscono fonti della Banca d'Italia. La decisione è stata presa alla fine di marzo. Le multe più pesanti, per oltre 500.000 euro, sarebbero quelle a carico dell'ex presidente, Giuseppe Mussari, e dell'ex direttore generale dell'istituto senese, Antonio Vigni, mentre per l'ex responsabile dell'area Fiananza, Gianluca Baldassari, la sanzione ammonterebbe a circa 400.000 euro. I dettagli saranno diffusi con il prossimo Bollettino di Vigilanza.

Intanto a Siena è emerso che scadranno il prossimo 11 aprile i termini per presentare proposte e osservazioni sulla bozza di revisione dello statuto della Fondazione Monte dei Paschi di Siena predisposta dalla Deputazione Generale. Tutti gli Enti pubblici e privati (escluse le persone fisiche) radicati sul territorio senese che si considerino portatori, per loro scopi e per tradizione, di interessi generali rilevanti nell'ambito del territorio di insediamento storico della Fondazione stessa, possono far pervenire alla Fondazione le loro eventuali osservazioni e proposte. Per favorire l'analisi delle proposte di modifica statutaria e spiegare i motivi per cui e' necessario procedere a tale revisione, si legge in una nota, la Fondazione si e' resa disponibile a una serie di incontri che hanno avuto inizio con l'illustrazione da parte del presidente della Fondazione Gabriello Mancini e del direttore generale Claudio Pieri delle ipotesi di revisione ai capigruppo consiliari della Provincia, presente anche il presidente Simone Bezzini. Sono stati poi incontrati presso la sede della Camera di Commercio i rappresentanti delle categorie economiche, e quindi a Palazzo Sansedoni, in successive riunioni, i vertici delle organizzazioni sindacali, i rappresentanti della Consulta provinciale del Volontariato, i sindaci del territorio senese.

Tags:
mpsmussarivignibankitalia
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.