A- A+
Economia
Mps crolla in Borsa. Faro della Consob sull'aumento di capitale

La Consob "monitorera' attentamente l'andamento sul mercato" delle azioni di Mps nel corso dell'aumento di capitale, che partira' lunedi'. Particolare attenzione sara' posta al "rispetto delle misure in tema di vendite allo scoperto e dell'obbligo di consegna dei titoli in sede di liquidazione": la commissione, con una comunicazione del presidente Giuseppe Vegas, ricorda che "in occasione di precedenti operazioni di aumento di capitale" violazioni a queste norme "hanno portato all'irrogazione di sanzioni amministrative pecuniarie".

Il tonfo del titolo a Piazza Affari - Mps è stata in difficoltà a Piazza Affari tutto il giorno dopo l'annuncio delle condizioni per l'aumento di capitale da 5 miliardi di euro che partirà lunedì prossimo. Il titolo della banca senese ha chiuso a 1,95% dopo essere arrivato alla temporanea sospensione (quando quotava 23,88 euro, -5% circa). Secondo quanto stabilito da Mps, lo sconto che verrà applicato nel corso dell'operazione rispetto al prezzo teorico delle azioni dopo lo stacco del diritto (Terp) sarà del 35,5%.

Le condizioni - Nel dettaglio, agli azionisti di Roca Salimbeni saranno offerte 214 azioni di nuova emissione ogni cinque possedute, al prezzo di un euro ciascuna. Il calendario prevede che i dritti saranno negoziabili fino al 20 giugno ed esercitabili fino al 27 giugno. Lo sconto fissato dai vertici dell'istituto è in linea con quello che ha caratterizzato le recenti capitalizzazioni del Banco Popolare (30,7%), Bpm (31,7%) e Creval (34%).

Le finalità - La consistente operazione sul capitale (la banca in Borsa vale poco più della metà, ovvero circa 2,8 miliardi di euro) consentirà a Mps di restituire 3 miliardi di Monti bond, che rappresentano buona parte dei 4 miliardi ottenuti in prestito dal Tesoro. Rocca Salimbeni deciderà in seconda battuta, dopo i test della Banca centrale europeo, se «girare» anche i restanti titoli per un miliardo.

Prime adesioni - L'operazione sul capitale, garantita da un pool di banche coordinate da Ubs, potrebbe essere l'occasione per l'ingresso di nuovi soci nel capitale dell'istituto senese, che praticamente è diventato una public company, con la Fondazione che è scesa a un residuo 2,5% delle azioni, pur avendo siglato un patto con Fintech e Btg per controllare assieme il 9% del capitale. I soci Axa e Coop hanno intanto annunciato l'adesione all'aumento.

Tags:
mps

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.