A- A+
Economia

Di Dario Piccirilli*

Da una recente analisi della Bundesbank, si evidenzia che il 68% degli Italiani ha una casa di proprietà e il valore totale di questo patrimonio ammonterebbe a 160mila euro a famiglia. L'analisi evidenzia anche che l'Italia è la nazione d'Europa con il più alto debito pubblico e tutto il valore è collocato in BTP o BOT. Di tutti questi proprietari immobiliari solo un modesto 22% è indebitato con un mutuo e con una percentuale sul valore dell'immobile non superiore al 55%.

Lo stock di mutui in circolazione sul patrimonio immobiliare, quindi i mutui per la casa, per intenderci, ammonta a 350 miliardi di euro, secondo la federazione Europea dei Mutui (Hypo.org), appena il 22,7% del PIL. Giusto per mostrare una fotografia del livello di mutui erogati sul PIL dei principali paesi più sviluppati, siamo al penultimo posto, prima della Lituania e subito dopo dell'Ungheria. Olanda, Danimarca, Irlanda e Regno Unito, hanno un livello di mutui residenziali per le abitazioni compreso tra l'80 e il 100% del PIL. In pratica, nel Regno Unito, che ha gli stessi abitanti dell'Italia, l'80% del Prodotto interno lordo, è fatto di mutui erogati, pari a 1.500 miliardi di euro. Quasi 5 volte rispetto ai mutui fatti in Italia! (fonte dati hypo.org)

Ma allora perché non offrire liquidità in mutui sulle abitazioni? Perché non sbloccare questo immobilismo sul credito che quest'anno ha segnato un -42% di mutui erogati vs il 2011? Lo sforzo di far risalire la china è in mano alle banche. Oggi solo un paio di banche offrono mutui di liquidità e le condizioni sono molto frequentemente poco accessibili. Eppure la domanda ci sarebbe. In mutuiperlacasa, la finalità liquidità è richiesta per il 20% del totale. L'importo medio è di 100mila euro in 20 anni. Ma di fronte a tante richieste, c'è pochissima offerta. Si continua a affollare il mercato di soli mutui per l'acquisto, ma per chi la casa già ce l'ha, ossia il 70% degli Italiani, che si fa?

Bisogna assolutamente portare l'Italia ai livelli dei paesi simili al nostro. La Francia ha uno stock di quasi 1.000 miliardi, la Germania di 1.200 e la Spagna di 700. Siamo un popolo di risparmiatori con un sistema di banche che risparmia. Con questo circolo vizioso volto al risparmio assoluto, si fa fatica a vedere un paese che dovrà spendere per consumare e aumentare la produttività media.

*Broker mutui privati
www.mutuiperlacasa.com

Iscriviti alla newsletter
Tags:
casamutui
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.