A- A+
Economia
Mutui, Euribor a tre mesi per la prima volta sottozero. Ora rate meno care
CHI PAGA IMU E TASI: L'imposta municipale deve essere corrisposta dai proprietari di seconde case e di prime case di lusso (A/1, A/8 e A/9). Si considera abitazione principale, la casa utilizzata come dimora abituale dal possessore e dal proprio nucleo familiare a condizione che vi risiedano anagraficamente. Oltre alla prima casa, sono esenti dal pagamento Imu anche i terreni agricoli per imprenditori agricoli e coltivatori diretti e tutti i terreni che si trovano in comuni montani. La Tasi deve essere corrisposta per prima e seconda casa. Nel caso di casa in affitto l'imposta deve essere divisa tra proprietario e in una percentuale tra il 10 e il 30% dall'inquilino

Certo, bisogna sempre controllare il proprio contratto con cui è stato stipulato il mutuo per vedere com'è stata regolata l'evenzienza. Detto questo però (ed è difficile che le banche per i mutui a tasso variabile stipulati negli anni scorsi si fossero preparate a tassi negativi), è molto probabile che le prossime rate saranno inferiori alle spread.

L’Euribor a un mese (sceso ieri sottozero: -0,002%) e quello a tre mesi, diminuito oggi per la prima volta nella storia in territorio negativo, segnando -0,001% portano in dote effetti positivi per chi ha contratto un mutuo a tasso variabile negli anni scorsi, lasciando completamente spiazzate invece le banche perché questi due tassi sono i saggi di riferimento (calcolati sulla media dei tassi delle transazioni finanziarie in euro tra le banche europee) per il calcolo di quanto mensilmente i mutuatari devono sborsare ai propri istituti di credito. Un calcolo che è effettuato sommando allo spread (la % fissa stabilita dalla banca a inizio del contratto che rappresenta il guadagno lordo degli istituti su un prestito) al tasso di indicizzazione scelto (il tasso Bce che in questo momento è positivo ed è pari allo 0,05% e per la maggior parte dei casi, Euribor a 1 e 3 mesi).

Va da sè, quindi, che avere gli Euribor a un mese e a tre mesi sottozero, al netto di quanto scritto nel contratto prudentemente verificato in filiale nella propria banca, porterà a una somma algebrica (quindi sottrazione) allo spread fisso per ottenere il tasso finale del mese su cui calcolare la prossima rata. Una volta ogni tanto, una buona notizia per chi è al di qua dello sportello. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mutuotassi
i più visti
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”


casa, immobiliare
motori
Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare

Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.