Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Sisal: l'estate porta fortuna per fare Jackpot al SuperEnalotto

Sisal: in 27 anni di storia del SuperEnalotto, i Jackpot centrati d'estate sono stati 25

Sisal ripercorre i suoi 27 anni di storia, ricordando le storie pù particolari legate alle vincite estive, in occasione dell'inizio della stagione più fortunata. Sono stati ben 25, infatti, i Jackpot al SuperEnalotto centrati nella bella stagione. 

Il 15 luglio 2000, a Ostia Lido (RM), furono messi a segno 29.521.657,36 euro con la combinazione 5 - 18 - 24 - 51 - 55 - 74.  Per coincidenza, quel giorno, noto nel mondo anche come "Give Something Away Day", nasceva negli Stati Uniti un movimento per promuovere l'atto del donare.

Proseguendo il viaggio nella mappa dei Jackpot estivi arriviamo nelle Marche: è il 9 agosto 2000, a Fermo, quando la fortuna sorride a un uomo che centra la seguente sestina: 18 - 36 - 47 - 62 - 75 - 80. Entusiasta dalla notizia, è facile immaginare che abbia subito voluto condividere la felicità della vincita di 10.199.621,44 euro con i suoi cari. Proprio quel giorno, poco più di 100 anni prima, il 9 agosto 1892, Thomas Edison ottenne il brevetto per il telegrafo bidirezionale, un'invenzione che rappresentò un significativo passo avanti nella storia della comunicazione a distanza. Come sarebbero diverse le vincite, se non potessimo raccontarle immediatamente?

7 luglio 2004. Questa volta il fortunato vincitore di 2.217.056,61 euro viveva a Trieste e aveva scelto i seguenti numeri: 14 - 23 - 29 - 44 - 48 - 74. Il 7 luglio, nella storia, è noto per l’uscita, nel 1881, de "Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino", il celebre capolavoro della letteratura per ragazzi scritto da Collodi che, tra i suoi tanti messaggi, ci racconta anche che i sogni possono diventare realtà. 

23 giugno 2018. 45 italiani hanno festeggiato la notte di San Giovanni dividendo il Jackpot di oltre 51 milioni di euro ottenuto con la sestina 17 - 22 - 54 - 69 - 82 – 88. Si tratta della 120esima vincita nella storia del Superenalotto e della 19esima più alta di sempre che ha permesso a ogni fortunato di aggiudicarsi una delle 45 quote in cui è stato diviso il Jackpot e nello specifico circa 1,1 milioni di euro a testa.

7 luglio, una data che ritorna, questa volta però corre l’anno 2020: oltre 59 milioni di euro sono stati vinti, a Sassari, con la sestina 16 - 24 - 29 - 53 - 73 - 88 - 62. Curioso scoprire che circa 92 anni prima, dall’altra parte del mondo, qualcun altro festeggiava la nascita del pane a fette che fu venduto per la prima volta dalla Chillicothe Baking Company di Chillicothe, Missouri, grazie a una macchina inventata da Otto Frederick Rohwedder.

Se queste vincite vi hanno incuriosito, non conoscete ancora quella dei record. Era il 22 agosto 2009, quando a Bagnone, un piccolo comune della Lunigiana, un fortunato centrò la sestina che ha cambiato la sua vita, con i numeri 10 - 11 - 27 - 45 - 79 - 88. Ben 147.807.299,08 euro: la terza vincita più alta della storia del SuperEnalotto. Se pensavate che fosse più facile essere colpiti da un meteorite che fare Jackpot, Bagnone sfata questa credenza. Qui, infatti, nel 1904 cadde il più grosso meteorite mai rinvenuto in Italia e 105 anni dopo si è realizzata una vincita galattica al SuperEnalotto.

Nel giorno in cui tutti gli italiani erano delusi per gli Europei del 2012, quando siamo stati sconfitti dalla Spagna, ad Avezzano (AQ), qualcuno trovò il modo di non pensarci azzeccando il Jackpot con la sestina 17 - 20 - 22 - 40 - 52 - 62, che permise di vincere ben 12.321.539,91 euro

Nonostante si creda che il 17 porti sfortuna, il 17 settembre 2019 un altro fortunato a Montechiarugolo (PR) ha centrato il Jackpot da 66.369.584,83 euro con i numeri 9 - 18 - 26 - 43 - 60 - 79. Questa vincita rappresentava il secondo "6" realizzato nel 2019, poco più di un mese dopo la vincita di Lodi, che superava i 209 milioni di euro vinti con una giocata di soli 2 euro e tracciava un record finora imbattuto: la vincita più alta mai assegnata a un’unica persona.





Gli Scatti d’Affari

Snam, rigassificatore di Ravenna: confermata l’apertura nel 2025

Gli Scatti d’Affari

Fineco: stanziati € 600 mila per la Fondazione Teatro Petruzzelli

Gli Scatti d’Affari

PizzAut: presentato a Milano CityLife il progetto ‘PizzAutoBus’

Gli Scatti d’Affari

SBAM, Cellini e Biova Project lanciano la birra prodotta dagli scarti di caffè

Gli Scatti d’Affari

Assodigit: volge al termine l’evento dedicato all'innovazione e al networking

Gli Scatti d’Affari

Fastweb presenta NeXXt AI Factory: il primo supercomputer NVIDIA DGX SuperPOD

Gli Scatti d’Affari

Premio Navarro-Valls assegnato a Lina Tombolato Doris e Nicolò Govoni

Gli Scatti d’Affari

Stati Generali dell'AI: Regione Lombardia pronta a stanziare 100 milioni

Gli Scatti d’Affari

Comune di Noci: il progetto “Io sono Pietra” per valorizzare il territorio

Gli Scatti d’Affari

Scalapay: aperto il nuovo headquarter a Milano

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.