A- A+
Economia
“Nova Re 2020 Sailing Fast Plan”: approvato il Piano Industriale 2020-2024

Il CdA di Nova Re SIIQ S.p.A., riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Giancarlo Cremonesi, ha approvato il Piano Industriale 2020-2024, che prevede una significativa crescita dimensionale realizzata attraverso due aumenti di capitale, la razionalizzazione di alcune voci di costo e l’ottimizzazione della struttura finanziaria. Queste azioni consentiranno di migliorare il profilo reddituale e finanziario della Società quotata del Gruppo Sorgente, che fa capo a Valter Mainetti a favore di una sempre maggiore creazione di valore per i propri azionisti.

Elaborato con il supporto di Houlihan Lokey in qualità di advisor finanziario, il Piano Industriale “Nova Re 2020 Sailing Fast Plan” è strutturato tenendo in considerazione tre principali driver: 

Aumento di capitale e nuovi investimenti: il Piano prevede un primo aumento di capitale pari ad Euro 60 milioni nel 2020 e un secondo aumento di capitale pari ad Euro 40 milioni nel 2022. Tali risorse finanziarie, unitamente alla relativa leva finanziaria, saranno utilizzate per effettuare investimenti immobiliari di circa Euro 180 milioni. Efficientamenti operativi: il Piano prevede la riduzione dei costi di struttura e la razionalizzazione di alcune funzioni di gestione. 

Ottimizzazione della struttura finanziaria: il Piano prevede azioni volte al miglioramento delle gestione finanziaria che, unitamente alle previste condizioni finanziarie relative alle nuove acquisizioni immobiliari, consentirà una significativa riduzione del costo per il servizio del debito. 

L’azienda si focalizzerà su asset class che intendono rispondere alle esigenze dei nuovi schemi e stili di fruizione dell’immobiliare, che riflettono le caratteristiche dell’economia e della società dell’accesso, dell’utilità e dell’esperienza. Le categorie assunte guardano al Life-cycle Living & Hospitality, Leisure & Wellness, Smart Office Space, Omnichannel Retail & Distribution.

Per quanto riguarda la struttura finanziaria, si prevede che il massimo livello di indebitamento finanziario complessivo non superi il 50% in termini di LTV. 

Il Piano prevede il raggiungimento nel 2024 dei seguenti risultati: 

- Ricavi totali pari a circa Euro 18 milioni (Euro 6.8 milioni nel 2018) 
- EBITDA pari a circa Euro 13 milioni (Euro 2.8 milioni nel 2018) 
- Dividendi di oltre Euro 7 milioni (Euro 0.8 milioni nel 2018) 
- Valore del portafoglio immobiliare pari a circa Euro 335 milioni (Euro 111 milioni nel 2018) 
- Patrimonio netto pari a circa Euro 195 milioni (Euro 67 milioni nel 2018).

"La strategia d’investimento adottata nel nuovo Piano Industriale denominato “Nova Re 2020 Sailing Fast Plan”  – ha commentato Stefano Cervone, Consigliere Delegato di Nova Re SIIQ – si focalizza su asset class innovative che ripensano il real estate incentrandolo sulla persona. Nova Re Siiq punta a posizionarsi nel settore del real estate in chiave di player di innovazione, in coerenza con i cambiamenti che hanno investito il contesto socio-economico, puntando a creare valore aggiunto, adeguando le funzionalità degli immobili ai nuovi modelli di vita delle persone immerse in un ambiente intensamente digitalizzato e “fluido”.
 

Loading...
Commenti
    Tags:
    nova re 2020 sailing fast planpiano industrialenova recapitale
    Loading...
    i più visti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford presenta il Transit Connect da 1 tonnellata

    Ford presenta il Transit Connect da 1 tonnellata

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.