A- A+
Economia
ricerca lavoro

Ancora tempi bui per l'occupazione: l'ultima indagine di ManpowerGroup Italia evidenzia un altro trimestre negativo. Tuttavia, nonostante la Previsione Netta sull’Occupazione registri segno negativo da 10 trimestri consecutivi, alcuni segnali positivi mostrano che, probabilmente, i datori di lavoro ridimensioneranno gli organici meno frequentemente. In confronto al secondo trimestre, una percentuale leggermente inferiore di datori di lavoro intende ridurre l’organico e le previsioni danno segnali di miglioramento in otto settori su dieci.

La ricerca rivela che il 6% dei datori di lavoro italiani annuncia un incremento delle assunzioni, il 13% prevede un calo e il 78% non prospetta alcuna variazione rispetto all’attuale livello del proprio organico.

Le previsioni Manpower sull’occupazione fotografano le risposte di un campione rappresentativo di 1001 datori di lavoro italiani. A seguito degli aggiustamenti stagionali, la Previsione Netta sull’Occupazione evidenzia un complessivo -10%. I datori di lavoro in nove settori su dieci e in ciascuna delle quattro macroaree geografiche prevedono di ridimensionare gli organici nei prossimi tre mesi.

L’umore del mercato del lavoro resta poco incoraggiante – dichiara Stefano Scabbio Presidente e AD di ManpowerGroup Italia e Iberia -: ci sono poche sicurezze perché al momento l’unica certezza è l’incertezza. I consumi sono fermi agli anni ’80, stretti dal crescente credit crunch. La previsione per il PIL in Italia si attesta su un -1,5%: la tanto attesa ripresa è probabile che sia rimandata alla seconda metà del 2014”.

Nonostante ciò – continua Stefano Scabbio – l’osservazione più drammatica è che le aziende fanno fatica a trovare i talenti di cui hanno bisogno. I lavoratori disponibili, specialmente giovani, semplicemente non possiedono le competenze chiave ricercate dalle aziende. Questo perché persiste un evidente disequilibrio tra il mondo della scuola e il mondo del lavoro”.

La specializzazione e le competenze trasversali sono i punti focali che i datori di lavoro stanno cercando - conclude il Presidente di ManpowerGroup Italia e Iberia Stefano Scabbio -. Ci sarà sempre una quota di lavoratori non specializzati che troveranno lavoro nei Servizi e nell’Industria, ma saranno sempre meno comparati ai professionisti specializzati per i quali ci sarà una domanda crescente e talent shortage. Una delle chiavi per ottenere personale formato è l’apprendistato che resta una buona opportunità per facilitare il learning by doing per i giovani”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
occupazionelavoro manpower
i più visti
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.