A- A+
Economia
cerco lavoro

Disoccupazione stabile nel mese di luglio ma non si arresta l'emorragia di posti di lavoro tra i giovani. I dati rilevati dall'Istat indicano anche una diminuzione tendenziale degli occupati: sono 22 milioni 509 mila, sostanzialmente invariati rispetto al mese precedente e in diminuzione dell'1,9% su base annua (-433 mila).

Il tasso di disoccupazione a luglio si attesta al 12%, invariato rispetto al mese precedente e in aumento di 1,3 punti percentuali nei dodici mesi. Il numero di disoccupati, pari a 3 milioni 76 mila, diminuisce dello 0,3% rispetto al mese precedente (-10 mila) ma aumenta dell'11,8% su base annua (+325 mila). Rispetto al mese precedente la disoccupazione rimane invariata per la componente maschile mentre si riduce dello 0,7% per quella femminile. In termini tendenziali la disoccupazione cresce sia per gli uomini (+16,6%) sia per le donne (+6,5%). Il tasso dei senza lavoro tra i giovani tra 15 e 24 anni sale al 39,5%, in aumento di 0,4 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 4,3 punti nel confronto tendenziale. Il tasso di occupazione e' pari invece al 55,9%: rimane invariato in termini congiunturali e diminuisce dell'1% rispetto a dodici mesi prima.

Nel secondo trimestre la disoccupazione e' pari al 12,0%, in crescita di 1,5 punti percentuali rispetto a un anno prima. Per gli uomini l'indicatore passa dal 9,8% all'attuale 11,5%; per le donne dall'11,4% al 12,8%. Il numero dei disoccupati, pari a 3.075.000, e' in ulteriore aumento su base tendenziale (13,7%, pari a +370.000 unita'). L'incremento, diffuso su tutto il territorio nazionale, interessa in oltre la meta' dei casi le persone con almeno 35 anni. Il 55,7% dei disoccupati cerca lavoro da un anno o piu'. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, sempre nello stesso periodo, sale al 37,3% (+3,4 punti percentuali), con un picco del 51,0% per le giovani donne del Mezzogiorno. Si accentua infine la diminuzione su base annua del numero di occupati (-2,5%): sono calati di 585.000 unita'. Il calo si concentra soprattutto nel Mezzogiorno (-5,4%, pari a -335.000 unita'). Lo rileva l'Istat. La riduzione degli uomini (-3%, pari a -401.000 unita') si associa a quella delle donne (-1,9%, pari a -184.000 unita'). Al persistente calo degli occupati piu' giovani e dei 35-49enni (rispettivamente -532.000 e -267.000 unita') continua a contrapporsi la crescita degli occupati con almeno 50 anni (+214.000 unita').

Iscriviti alla newsletter
Tags:
istatdisoccupazionedosoccupazione giovanile
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.