A- A+
Economia
Oleodotto Civitavecchia-Pantano, Eni: massimo impegno per l'ambiente

In relazione ai tentativi di furto di kerosene ai danni di Eni sull'oleodotto Civitavecchia - Pantano, avvenuti tra giovedi' e venerdi' e successivamente accertati dai carabinieri, l'azienda conferma di aver prontamente adottato tutte le misure necessarie a far fronte all'emergenza. E' quanto si legge in un comunicato di Eni.
   Le due aree interessate (Palidoro e Maccarese) sono state immediatamente messe in sicurezza, ponendo fine al flusso di carburante poche ore dopo l'effrazione, e le quantita' sversate sono state contenute attraverso l'utilizzo di panne di sbarramento e assorbimento.

Le attivita' di contenimento sono completate, e si sta procedendo al ripristino attraverso l'assorbimento del carburante e la sua concentrazione per facilitarne l'aspiramento. Eni ha inoltre completato sabato le attivita' di riparazione dell'oleodotto presso entrambi i siti interessati.
   In questo momento sono operative presso il sito circa 50 persone, tecnici Eni e di aziende terze, dedicate all'emergenza.

Eni ha realizzato sul posto un laboratorio chimico mobile per le immediate analisi delle acque, dai cui campionamenti emerge l'assenza di contaminazione sui tratti di mare in corrispondenza della foce dei fiumi Arrone e Palidoro.

Eni conferma che lo sversamento di carburante avvenuto in seguito all'effrazione dolosa e' stato notificato ai Carabinieri e agli enti competenti come previsto dal D. Lgs. 152/06. Il fatto che Eni sia parte danneggiata da questo evento non va in alcun modo a detrimento dell' impegno dell'azienda a mettere in campo tutte le misure necessarie per la completa bonifica dell'area, in collaborazione con le autorita' competenti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
enioleodottocivitavecchia-pantano
i più visti
in evidenza
Usa, i Maneskin incantano ancora Show al Saturday Night Live

Il programma più seguito negli States

Usa, i Maneskin incantano ancora
Show al Saturday Night Live


casa, immobiliare
motori
Parte a Empoli Mobilize Share, il nuovo servizio pubblico 100% elettrico

Parte a Empoli Mobilize Share, il nuovo servizio pubblico 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.