A- A+
Economia
Petrolio ed euro ai minimi storici. Greggio giù per colpa di Usa e Russia


Avvio di seduta pesante per il petrolio sui mercati europei, che ha aggiornato subito i nuovi minimi dall'aprile 2009 con la consegna di riferimento febbraio. Il future sul Wti e' scivolato nelle prime battute fino a 47,13 dollari/barile (minimo dal 21 aprile 2009), per poi assestarsi a 47,23 dollari (-1,40% sulla vigilia). In sintonia si e' mosso il Brent che prima si e' portato al nuovo minimo di 50,22 dollari (minimo dall'8 aprile 2009) e poi e' risalito a 50,42 (-1,33%). A deprimere i corsi l'eccesso dell'offerta che, dopo l'autonomia energetica raggiunta dagli Stati Uniti, registra ora un aumento della produzione di Russia e Iraq. Senza contare che recentemente l'Opec ha confermato il proprio tetto di produzione, anche davanti al rallentamento della domanda mondiale. A fare da corollario a questo quadro negativo il netto rafforzamento registrato dal dollaro, che rende piu' onerosa la bolletta energetica dei Paesi acquirenti netti di greggio.

EURO AI MINIMI - L'euro scende ai nuovi minimi da nove anni contro il dollaro, dopo i dati sull'inflazione nell'Eurozona, che scende dello 0,2% a novembre, rafforzando l'aspettativa per l'avvio dell'acquisto di bond da parte della Bce. La moneta europea passa di mano a 1,1862 dollari, dopo un minimo di 1,1846 dollari. Euro/yen a 141,20 e dollaro/yen a 119,08.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
petrolio
i più visti
in evidenza
Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

Come sarà il weekend

Ciclone al Sud, sole al Nord
Il meteo divide l'Italia in due


casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.