A- A+
Economia

 

gubitosi 500

Migliorano i conti di Viale Mazzini. Il Consiglio di Amministrazione della Rai, presieduto da Anna Maria Tarantola, ha preso atto dell'anticipazione dei risultati economico finanziari del primo semestre 2013 illustrati dal Direttore Generale, Luigi Gubitosi. Il risultato netto del semestre - informa un comunicato - ha riportato una perdita 3,2 milioni di euro a fronte di un risultato negativo, nello stesso periodo dello scorso anno, di 129 milioni di euro. Al miglioramento gestionale hanno concorso l'assenza dei grandi eventi sportivi (Campionati Europei di calcio) e importanti azioni di controllo sui costi. Questo nonostante una riduzione dei ricavi complessivi del gruppo di circa 50 milioni di euro rispetto al 2012, determinati principalmente dalla ulteriore contrazione del mercato pubblicitario. Il risultato operativo del primo semestre e' stato pari a 28,6 milioni di euro (115,2 perdita operativa 2012) con un miglioramento di 143,8 milioni. In particolare il consuntivo del secondo trimestre 2013 ha fatto segnare un utile netto pari a 3,2 milioni di euro in miglioramento sia rispetto al primo trimestre, nel quale si era registrata una perdita di 6,4 milioni di euro, sia rispetto al secondo semestre del 2012 in cui la perdita fu di 117 milioni di euro. Nel complesso tali risultati confermano l'andamento indicato nel piano industriale che prevede per il 2013 un risultato operativo positivo e un pareggio del risultato netto nel 2014. L'indebitamento netto consolidato al 30 giugno e' stato pari a 70,3 milioni di euro rispetto ad una posizione di 366, 2 milioni di euro al 31 dicembre 2012, in riduzione principalmente per motivi stagionali.

CROZZA - "Crozza? Magari...ne abbiamo molta stima ma al momento ancora nessun accordo". Lo ha detto Luigi Gubitosi, direttore generale Rai, nel corso del videoforum su repubblica.it. Gubitosi ha aggiunto che se gli eventuali dubbi di Crozza siano legati al timore di perdere liberta', lo stesso artista puo' stare tranquillo, "non perdera' mai nessuna delle sue liberta', la Rai e' servizio pubblico e difende la liberta' e questo vale non solo per Crozza". Gubitosi ha aggiunto che "una delle linee guida che stiamo osservando come management e' quello di mantenere l'indipendenza dela Rai, e sicuramente la liberta' di espressione non puo' che essere una guida della nostra attivita'. E' ovvio che la liberta' si ferma quando offende gli altri. Sicuramente la liberta' non sara' limitata in Rai".
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
raigubitosi
i più visti
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.