A- A+
Economia
Bonomi

Altra uscita pesante da Rcs. Dopo Paolo Merloni anche il numero uno di Bpm, Andrea Bonomi,  ha presentato le sue dimissioni dal consiglio di amministrazione di via Rizzoli.

Secondo la versione ufficiale, dietro l'addio al board, in cui Bonomi siede dalla scorsa primavere, ci sono motivi professionali e la volontà di evitare una posizione di conflitto d'interesse tra le posizioni della banca (uno degli istituti maggiormente esposti nei confronti del gruppo editoriale) e quelle di Rcs.

In realtà, la scelta del manager sarebbe in linea con quella dell'altro consigliere uscente. Nel mirino c'è infatti la contrarietà alle scelte della società sul piano di rilancio e soprattutto sull'aumento di capitale da 400 milioni.

Il presidente di Popolare di Milano aveva già chiarito che non avrebbe partecipato alla ricapitalizzazione. "Non vogliamo avere conflitti. Mi sembrerebbe sbagliato impegnarmi in una situazione che potrebbe essere strumentalizzata", aveva spiegato.

Bonomi è anche a capo del fondo Investindustrial, che secondo indiscrezioni sarebbe pronto a rilevare una quota importante di Rcs post-ristrutturazione. Sull'argomento il manager  ha tentato di smentire le voci  ("Non c'è assolutamente niente in questo momento") lasciandi però aperto uno spiraglio: "Mai dire mai".

Tags:
andrea bonomircsbpmpietro scott jovanecorriere della sera
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.